CESENA

Il fondatore dei Dire Straits, Mark Knopfler, diventa ambasciatore cesenate

Stasera sarà al Bonci per il Festival internazionale del videoclip. Il Comune ha deciso di farne un simbolo della cultura musicale cittadina

12/10/2018 - 07:56

Il fondatore dei Dire Straits, Mark Knopfler, diventa ambasciatore cesenate

CESENA. L’anima storica dei mitici “Dire Straits” riceve l’investitura di “ambasciatore culturale” di Cesena con un gesto ufficiale del Comune.

Mark Knopfler, grande musicista inglese, già fondatore e leader di una delle band più grandi di tutti i tempi, prima di intraprendere una brillante carriera come solista, compositore di colonne sonore e produttore, sarà l’ospite d’onore della seconda edizione di “Imaginaction”, il festival internazionale del videoclip che si terrà da oggi a domenica al Bonci. Salirà sul palco del teatro alle ore 21.15 di questa sera, per raccontare la propria musica e presenterà il suo nuovo album, che uscirà il mese prossimo.

Ma al di là di questo evento, l’amministrazione comunale ha deciso di stringere un patto con lui, consegnandogli un riconoscimento pubblico: la nomina ad “ambasciatore culturale di Cesena”.

Il significato del riconoscimento

«In questo modo - spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri - vogliamo rendere omaggio a un grande artista, che si è distinto non solo per il valore delle sue opere, ma anche per l’impegno nell’attività di promozione e diffusione della musica, ricevendo per questo lauree honoris causa dalle Università di Newcastle upon Tyne, Leeds e di Sunderland, senza dimenticare che nel 1999 la regina Elisabetta II lo ha nominato Ufficiale dell’Ordine dell'Impero Britannico. Al tempo stesso, intendiamo rimarcare il ruolo di Cesena come città della musica. A dimostrarlo c’è l’attività, non solo accademica, ma anche divulgativa, del Conservatorio “Bruno Maderna”, gli oltre 200 anni di storia dell’Istituto cultura musicale “Arcangelo Corelli”, che ha cresciuto generazioni di musicisti cesenati e continua ancora oggi a coltivare il talento e l’amore per le sette note. E, ancora, decine di realtà musicali attive sul territorio: gruppi orchestrali, formazioni corali, gruppi musicali giovanili, che spaziano fra i generi più diversi. La presenza di Mark Knopfler ci è sembrata, quindi, un’occasione formidabile per esaltare questo aspetto della nostra città».

Altro servizio a pagina 28

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c