logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

CESENA

Stranieri senzatetto occupano palazzine a Cesena

Controlli nel degrado delle Vigne all'alba dei carabinieri

31/07/2018 - 20:30

Stranieri senza tetto occupano palazine

I carabinieri in azione

CESENA. Profughi senza lavoro e due ragazze italiane sono stati ritrovati nel degrado di una ex fabbrica alle Vigne
in via Russi. La zona è quella che era stata una settimana fa esatta oggetto di una video protesta da parte di alcuni residenti. Il sindaco, aveva chiesto ai carabinieri un intervento. Il blitz è scattato stamattina all'alba.

Son stati trovati 9 stranieri, 7 del Gambia e 2 del Senegal: tutti in regola col permesso di soggiorno tranne uno. In un'altra palazzina carabinieri e polizia municipale hanno trovato due ragazze, una 17enne e una ventenne, italiane e con problemi famigliari alle spalle. Nel loro caso, in particolare per la minorenne, è scattata la segnalazione ai Servizi sociali per il riaffidamento alla famiglia.

I militari hanno rilevato condizioni igieniche e di vita di massimo degrado all'interno della struttura. La proprietà, in mano ad una curatela fallimentare, è stata invitata a prendere provvedimenti per inibire l'accesso e aumentare la sorveglianza.
"Desidero ringraziare - dichiara il sindaco Paolo Lucchi – il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cesena, Capitano Fabio Di Benedetto, che ha coordinato l’operazione, per aver risposto con estrema solerzia e tempestività alla richiesta di intervento che gli avevo inoltrato nei giorni scorsi, dopo aver ricevuto direttamente segnalazioni  in merito ed avendo visto il video che circolava sui social network. L’immediata ed efficace collaborazione offerta dai Carabinieri nell’affrontare il problema è infatti fondamentale nel reprimere quelle situazioni di abuso e di degrado che rendono meno sicuri i residenti. Ringrazio inoltre la nostra Polizia Municipale, e il suo Comandante Giovanni Colloredo, per l’importante lavoro di supporto offerto all’intera operazione e per il suo costante lavoro di collegamento tra Amministrazione comunale e forze dell’ordine".

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c