CESENA

San Giovanni recupera spazio e lancia molte novità

Cesena Fiera pronta ad una 26ª edizione ricca di appuntamenti

17/06/2018 - 17:31

San Giovanni recupera spazio e lancia molte novità

CESENA. Cesena in Fiera festeggia San Giovanni: dal 21 al 24 giugno 4 giorni da vivere in centro storico con musica, sapori e spettacoli per tutti i gusti, bancarelle, magia e cultura.

Tra novità e appuntamenti tradizionali, anche quest’anno Cesena in Fiera torna a festeggiare San Giovanni, con una 26ª edizione ricca di appuntamenti.

Un’offerta gastronomica senza pari, spettacoli teatrali, musica dal vivo, mostre di pittura e arte moderna.

La novità maggiore 2018 riguarda la rimodulazione degli spazi, che coinvolge anche la rinnovata piazza della Libertà con gli autosaloni.

La Campionaria si trasferisce da viale Mazzoni a corso Mazzini e corso Garibaldi. La Via Verde con le piante e i fiori si troverà invece in via Battisti; il punto verde in piazzetta della Barriera. La Piazza della Birra troverà posto in piazza Almerici con i birrifici artigianali, i food truck, il cibo di strada e tanta musica. In via Zeffirino Re, via Fantaguzzi e via Strinati si potranno trovare tutti i prodotti naturali e di artigianato creativo nei banchi de La Fiera Antica mentre i 200 banchi di tutti i generi de La Fiera di San Giovanni saranno distribuiti sui principali viali del centro.

Sparsi in varie zone del centro, tra vicoli e piazzette, numerosissimi anche quest’anno i punti ristoro con proposte per tutti i gusti e tutti i palati. In piazza Almerici e in viale Mazzoni mostra mercato di prodotti tipici (dalle ore 15) e il buon pesce dell’Adriatico (dalle ore 12). In piazza Aguselli arriva il Villaggio Andino con i sapori di Argentina, Venezuela e Perù mentre in piazza Fabbri si possono gustare le carni fumanti della Pampa con il Ristorante Argentino Manolo. In piazza Amendola Il Baricentro mixa pestati e mesce birra, mentre Sunny Frutta fa frullati e frutta da passeggio. Corte Dandini, sarà animata dalle proposte gastronomiche di Redipane e di Nero Sublime e dalla musica live di “Musica a corte”.

In Viale Mazzoni trovano spazio gli stand del cibo di strada e birra di “Il Viale in festa”, mentre in piazza della Libertà dalle 19 si possono trovare i piatti di mare per la solidarietà di “Il pesce fa bene-ficenza”.

E visto che a San Giovanni si celebra il solstizio d’estate e i riti propiziatori legati al raccolto delle campagne, torna il fascino magico della sua notte e delle tradizioni divinatorie, con le Vie della Magia, cartomanti, oroscopi, speziali, bottegai, artisti, musici, in un percorso che si snoda in piazza Amendola e nei vicoli vicini. Al centro della Piazza, il 23 giugno dalle ore 20, la Confraternita della Fenice racconta le storie delle Streghe ad San Zvan: antichi misteri, erbe magiche, amuleti, incantesimi e riti bene augurali. Ma anche stregoneria, inquisizione, processi e roghi.

Non si può dimenticare il simbolo per eccellenza di San Giovanni: il fischietto. In piazza Amendola Fabiano Sportelli esporrà la sua produzione artistica di ceramiche sonore.

Per il 4° anno consecutivo torna Cortili Aperti con tre giornate gratuite di musica e spettacoli all’ex Roverella, organizzata dall’Asp e dal Centro per le Famiglie.

Si inizia venerdì 22 giugno, con la chitarra tra Europa e Sud America dei Duo StriAgo e il concerto di jazz in quartetto dei Light Blue & The Band. Sabato 23 giugno è il turno della Afreak Reggae Band e Black Roots Sound del Progetto Accoglienza e di “Cesena in coro”, la rassegna di musica corale che si terrà alla Chiesa di S. Maria dell’Osservanza. All’ex Roverella A San Giovanni, domenica 24 giugno, si festeggia con il buonumore e la romagnolità di Sgabanaza: Sorrisi e Canzoni e le storie narrate in lingua madre di “Story story”.

Al Lungo Savio Festival (locale Acquadolce, viale IV novembre), sempre domenica 24 giugno, va in scena “Mina, storia di un mito” per ricordare i successi della più grande cantante italiana.

Poesia e pittura

Giovedì 21 giugno appuntamento al Salone di Palazzo Ghini per la tradizionale manifestazione Poeti a San Giovanni, organizzata dal Centro Culturale Campo della Stella e dalla Fondazione Sacro Cuore: si esibiranno Stefano Simoncelli e Dino Pieri, condotti da Gianfranco Lauretano.

Fino al 24 giugno sono allestiste anche due mostre di pittura: “Ruudt Wackers” dedicata al pittore olandese e allestita alla Galleria del Ridotto, mentre il Vicolo Interior Design ospita “L’essenza del vedere” con opere di Campidelli, D’Ambrosio, Masini e Turroni. Saranno invece visibili fino al 1 luglio in Galleria Pescheria le opere di pittura e disegno di David Parenti sulla figura di Pier Paolo Pasolini “Con la forza dello sguardo”. All’arte contemporanea sono dedicate le mostre “Esercizi dello sguardo” allestita al Vicolo Galleria d’Arte Contemporanea a cura di Franco Bertoni e “Colori in fiera” alla Chiesa di Sant’Agostino, a cura dell’Adarc. All’Ex Roverella fino al 24 giugno sarà allestita la mostra delle stampe dei ragazzi in accoglienza “Xenia Press”, mentre in Biblioteca Malatestiana rimane allestita fino al 2 settembre la mostra di autografi di autori del Novecento “La voce delle carte”.

Cesena in Fiera è una Festa ricca di colori e suoni, profumi e sapori, incontri e convivialità: ma è anche memoria di un’antica tradizione di devozione al Patrono della Città: San Giovanni, per il quale viene celebrato il solenne Pontificale, dal Vescovo Douglas Regattieri, domenica 24 giugno, alle ore 10, in Duomo.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c