CESENA

Troppa gente per Mercadini: porte riaperte

Successo della serata al Chiostro di San Francesco

11/06/2018 - 12:10

Troppa gente per Mercadini: porte riaperte

CESENA. Troppa gente per la presentazione dell’ultimo libro di Roberto Mercadini. Scoppia anche una protesta da parte di chi era rimasto fuori, che si placa solo quando vengono riaperti gli accessi. A raccontare la vicenda è anche lo stesso autore, che al proposito ha postato un video sulla sua pagina Facebook. Ha definito la serata «un delirio». In senso positivo.

Sabato sera al chiostro di San Francesco era in programma un appuntamento della rassegna “La bellezza delle parole” con Roberto Mercadini che presentava il suo romanzo “Storia perfetta dell’errore”, edito da Rizzoli.

All’incontro si sono presentati in tantissimi, almeno 600 persone. E a un certo punto la capienza massima è stata raggiunta e i cancelli sono stati chiusi. Sono rimaste fuori una ventina di persone, che non l’hanno presa bene. Qualcuno ha alzato la voce, al punto che Mercadini - che aveva appena iniziato la sua presentazione - racconta che ha pensato che ci fosse una rissa tra ubriachi all’esterno del luogo della presentazione. E visto che le parole di certo non gli mancano, nel video definisce le grida «forti, insistenti, arrabbiate, rotte, gravide di ira, sguaiate».

I responsabili si interrogano su cosa fare, contattano qualche autorità che non è presente, poi si decide di far entrare anche le persone rimaste all’esterno. E la serata è potuta così continuare senza intoppi, con una grande presenza di pubblico e Mercadini che ha effettuato la sua presentazione e poi ha firmato una marea di copie del suo libro: aveva iniziato per circa mezz’ora prima della presentazione, ha continuato a lungo dopo con un centinaio di persone.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c