Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

CESENA

Percorso verso il voto del 2019 Enzo Lattuca scende nell’arena

Questa sera avvia un confronto all’insegna della massima apertura per immaginare la Cesena del futuro

31/05/2018 - 15:27

Percorso verso il voto del 2019 Enzo Lattuca scende nell’arena

CESENA. “Immagina Cesena”. È il messaggio diretto e con lo sguardo rivolto al futuro che Enzo Lattuca ha scelto per avviare un percorso che prenderà il via questa sera. E la città che lui immagina e che invita tutti quanti a contribuire a “disegnare” sarà per forza di cose diversa da quella che ha preso forma in questi anni.

C’è insomma da attendersi una certa discontinuità rispetto al cammino fatto nel decennio scorso dalle due giunte Lucchi. Come a suo tempo, il sindaco attualmente in carica, pur in punta di piedi, voltò pagina rispetto al predecessore Giordano Conti.

Società cambiata, risposte nuove

La svolta non nasce da un giudizio negativo sulle scelte di chi ha governato il Comune, a cui Lattuca è tra l’altro legato da una comune militanza nel Pd, ma da una constatazione: «La visione che ha accompagnato negli ultimi decenni lo sviluppo di Cesena si è esaurita per via dei mutamenti economici, demografici e sociali che stanno interessando la nostra comunità, ponendo con urgenza nuove domande e nuovi bisogni». Sono le parole usate dallo stesso Lattuca negli inviti inviati nei giorni scorsi all’appuntamento che si terrà questa sera, alle 20.45, all’ex macello in via Mulini.

Il riferimento ai mutamenti è di semplice comprensione. Basta pensare alla questione del lavoro: con Industria 4.0 e la massiccia introduzione dei robot in tante aziende obbliga a elaborare nuove strategie per continuare a garantire un alto livello di occupazione. E sul piano socio-demografico, fenomeni come l’invecchiamento della popolazione e il consolidarsi di una società multietnica rendono necessarie risposte ad hoc e un ripensamento di certi servizi.

Percorso con Cesena al centro

L’ex parlamentare 30enne aveva anticipato già alcuni giorni fa, in una lettera indirizzata al componenti dell’assemblea del Partito Democratico, la propria intenzione di stimolare un confronto il più aperto possibile, in vista delle elezioni comunali che si terranno nel maggio 2019.

Negli inviti a prendere parte alla serata odierna ha ribadito lo spirito con cui ha deciso di fare questo passo: «A 12 mesi dalle elezioni amministrative, credo che sia giunto il momento di partire con un percorso aperto di confronto che metta al centro le idee dei cesenati per la città».

Massima apertura

È una base di partenza per un ragionamento a tutto campo, che vuole aprirsi al massimo non solo ad altre forze politiche, ma anche alla società civile, nelle sue forme organizzate ma anche individuali.

L’approccio è chiaro: prima di fare qualsiasi discorso su eventuali alleanze e su chi potrà essere il candidato per il post-Lucchi (anche se Lattuca resta senza dubbio uno dei nomi in pole-position nelle file del Pd), c’è da fare chiarezza su quale direzione dovrà prendere Cesena nel prossimo decennio.

La parola d’ordine è “apertura” autentica: «Quella di stasera non sarà l’occasione per presentare soluzioni predefinite - dice Lattuca - Gli unici punti fermi saranno i principi che contraddistinguono e garantiscono la coesione sociale della nostra città: la dignità della persona, il rifiuto delle disuguaglianze e la ricerca di uno sviluppo economico sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402