CESENA

Piazza della Libertà riapre sottovoce: via le transenne dopo 31 mesi

Da venerdì a domenica il debutto con la kermesse “Assaggi di Festival del cibo di strada”. Restano da realizzare l’area giochi e i chioschi

di GIAN PAOLO CASTAGNOLI

22/05/2018 - 15:12

Piazza della Libertà riapre sottovoce: via le transenne dopo 31 mesi

CESENA. Piazza della Libertà aperta in punta di piedi. Ieri mattina, senza alcun annuncio, l’opera pubblica più chiacchierata degli ultimi anni si è per così dire auto-consegnata ai cittadini. Nel senso che le transenne, fatta eccezione per la porzione a ridosso del porticato dove si trova l’ufficio postale, sono state rimosse.

Cantiere per 31 mesi

La nuova piazza a misura di pedoni e di socializzazione ed eventi è diventata così in gran parte accessibile, a 20 mesi di distanza dalla consegna dei lavori, che fu fatta il 19 settembre 2016. Da contratto, si sarebbe dovuto completare l’intervento in 500 giorni, invece sono serviti circa 3 mesi e mezzo in più. Ma va ricordato che fin dall’ottobre 2015 la piazza era stata chiusa per permettere gli scavi archeologici. Il cantiere ha quindi provocato inevitabili ma pesanti disagi per 2 anni e 7 mesi abbondanti.

Quello che manca

Restano ancora alcune cose da fare. Per esempio, l’area ludica pensata per fare giocare all’aperto i bambini. Ampia circa 700 metri quadrati, dovrebbe essere pronta per la festa di San Giovanni. Potrebbero tardare un po’ di più i due chioschi per i quali si stanno per pubblicare i bandi. Sarà invece questione di giorni prima di realizzare le ultime operazioni tecniche necessarie per attivare la fontana dietro l’abside del duomo, che è stata presentata come uno degli elementi più attrattivi: le 28 placche da cui usciranno i getti d’acqua sono già state posizionate, ma deve essere messo in funzione l’impianto per azionarle. Intanto, verranno fatti anche alcuni ritocchi agli “arredi” urbani, tra cui la copertura in legno delle panchine, a cui si stava lavorando ieri.

Però da ieri la piazza può finalmente essere guardata quasi nella sua interezza, senza più barriere visive, e ci si può anche mettere piede toccandola con mano.

Un battesimo saporito

In attesa dell’inaugurazione ufficiale, il vero battesimo avverrà da venerdì 25 a domenica 24 maggio, quando quello spazio pubblico riqualificato ospiterà il primo dei tanti eventi che si svolgeranno lì. In quelle tre giornate, dalle ore 12 fino a tarda serata, è in programma la prima edizione di “Assaggi di Festival internazionale del cibo di strada”. La kermesse, organizzata da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed “Eventi in Itinere”, in collaborazione con il Comune, consentirà di assaporare street food per tutti i gusti tipici di altre regioni d’Italia e di tre Paesi stranieri (Argentina, Messico e Giappone).

Negozi sfitti

Per agevolare l’afflusso verrà predisposto un camminamento largo almeno tre metri per collegare la piazza alla zona dove si trova la sede della Cassa di Risparmio, che è alle prese con la presenza di un cantiere.

Verrà inoltre rivolto un esplicito invito ai proprietari perché rendano decorose, magari con pannelli gradevoli, le vetrine dei loro locali attorno alla piazza, in gran parte sfitti in attesa del “ripopolamento commerciale” incentivato con contributi del Comune su cui sta lavorando la società incaricata di questa missione vitale per fare vivere la nuova piazza. Il livello di cura che stanno mostrando è molto variabile: per esempio, la ex Feltrinelli è stata pulita a puntino, mentre l’ex bar Roma fino a ieri aveva un aspetto trascurato.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c