logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

CESENA

L’ex campo sportivo si trasforma per addestrare i cani salva-persone

Allenamenti tre volte a settimana per le unità della protezione civile che intervengono nelle emergenze

di GIAN PAOLO CASTAGNOLI

18/05/2018 - 14:44

L’ex campo sportivo si trasforma per addestrare i cani salva-persone

CESENA. L’ex campo sportivo a Case Castagnoli diventa un’area di addestramento per i cani del gruppo cesenate della protezione civile. I soccorritori a quattro zampe sono preziosissimi in varie situazioni d’emergenza, a partire dalla ricerca di persone sepolte sotto le macerie in occasione di terremoti. Oppure nei casi di sparizione, che purtroppo da queste parti non sono solo ipotesi sulla carta.

L’addestramento

Per preparare questi splendidi animali, e soprattutto per creare e mantenere un forte legame con gli uomini che li conducono, è però necessario svolgere allenamenti con una certa frequenza. Più o meno tre volte alla settimana.

L’attività di addestramento, che è essenziale anche per superare le prove agli esami di abilitazione che le unità cinofile di questo genere devono superare, potrà ora essere svolta stabilmente in un’area dedicata. Ha una superficie di circa 1.500 metri quadrati ed è situata in via Pitagora.

Alcuni giorni fa l’amministrazione comunale ha deliberato di affidare questo spazio al proprio ufficio protezione civile, che fa parte del settore Tutela ambiente e territorio. In precedenza era in mano al settore Edilizia pubblica.

La nuova destinazione dell’ex campo sportivo verrà concretizzata anche posizionando tutte le attrezzature che sono necessarie per effettuare nel modo più efficace gli allenamenti.

Eccellenze a quattro zampe

Il gruppo di volontari specializzato in ricerca persone con l’ausilio dei cani ha da subito mostrato grandi capacità. Per esempio, poco meno di un anno fa l’intesa perfetta che hanno saputo creare con i loro compagni a quattro zampe dal fiuto infallibile permise a tre volontari cesenati di qualificarsi per la fase finale del Trofeo Cinofili Sartoria Schiavi, una competizione di livello nazionale dedicata alla cinofilia da soccorso. Mirko Zamagna con Kira, Michele Oliva con Freddo e Natascia Spada con Dox entrarono nella top ten, su un totale di 25 partecipanti.

Adesso l’area d’addestramento ad hoc che è stata messa a disposizione a Case Castagnoli favorirà gli allenamenti e assieme al nuovo Centro di protezione civile inaugurato lo scorso settembre a Torre del Moro permetterà di potenziare l’efficacia di un gruppo di “angeli protettori” che complessivamente conta circa 180 volontari.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c