CESENA

È morto don Mario Lucchi sacerdote per ben 73 anni

Dopo le prime esperienze a San Pietro è stato parroco per 45 anni a Longiano Ha celebrato quasi 30 mila messe

di GIORGIO MAGNANI

30/04/2018 - 15:17

È morto don Mario Lucchi sacerdote per ben 73 anni

CESENA. Lutto a Longiano, Montiano, Cesena e in tutto il mondo del clero e dei fedeli della diocesi di Cesena-Sarsina. Nelle prime ore di ieri è morto all’ospedale Bufalini monsignor Mario Lucchi. Aveva 98 anni ed era il decano dei preti della diocesi, con ben 73 anni di attività pastorale alle spalle. Nato a Montiano il 15 gennaio 1920, fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1945 dal vescovo Beniamino Socche, all’altare della Madonna del Popolo in cattedrale a Cesena. I primi passi li mosse come cappellano della parrocchia di San Pietro. Nel contempo insegnava italiano in seminario. Il 27 agosto 1950 fu nominato parroco della Collegiata San Cristoforo di Longiano, reggendo quell’incarico fino all’8 ottobre 1995.

Parecchi meriti

Fine latinista, ha dato alle stampe anche un libro alcuni anni sulla storia della Collegiata San Cristoforo. E non è mai andato in pensione. Ha infatti continuato ad essere un sacerdote attivo, in appoggio a parrocchie vicine. Prima ha aiutato per anni quella di Montiano, poi quella di Budrio, dove per altri 20 anni è stato un valido collaboratore. A Budrio ha detto l’ultima messa, appena qualche settimana fa. Ha guidato l’auto fino a pochi mesi fa e abitava a Longiano capoluogo. Poi una caduta l’ha costretto a riposo, e da un paio di settimane era ricoverato all’ospedale di Cesena.

A Longiano sono stati tanti i lavori che il sacerdote ha fatto per la chiesa e le opere parrocchiali. Varie vocazioni sacerdotali sono sbocciate sotto il suo campanile: alcune suore, il missionario don Giorgio Bissoni, i francescani padre Mario Zamagni e padre Antonio Carigi, i parroci don Corrado Mongiusti e don Aldo Menghi.

L’incontro col papa

«Sono prete dal 1945 e sono contento - aveva detto con entusiasmo monsignor Lucchi, stringendo la mano a papa Francesco, durante lo visita in duomo a Cesena dello scorso 1° ottobre - Ho celebrato 29.627 messe e non mi fermo qui».

Don Filippo Cappelli, parroco di Budrio, lo ricorda come «un parroco eccezionale, che ha fatto tanto per tutta la chiesa cesenate. Ero stato a trovarlo nei giorni scorsi e nonostante tutto non aveva perso l’entusiasmo, il sorriso e la positività che lo ha sempre contraddistinto».

Il funerale

Il funerale sarà celebrato a Longiano dal vescovo, monsignor Douglas Regattieri, mercoledì 2 maggio, nella chiesa parrocchiale di San Cristoforo martire.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c