GATTEO MARE

Mirko Casadei testimonial della piadina

Al Cibus di Parma con Alberto Faccani

14/02/2018 - 15:16

Mirko Casadei testimonial della piadina

CESENA. Lo scorso anno il cesenate Maurizio Ferrini. Adesso Mirko Casadei.
Punta decisamente sui simboli della romagnolità il “Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola”, che ha individuato nel cantante il testimonial del prodotto simbolo della Romagna.
Lo farà a Cibus, la fiera a Parma dal 7 all’11 maggio, con un evento che unisce musica e gastronomia.
«Sono onorato che abbiamo scelto la nostra musica a un evento così importante e di caratura internazionale - ha detto Mirko nella conferenza stampa di presentazione - La famiglia Casadei è da 90 anni nel cuore della Romagna, tradizione e innovazione sono il nostro pane da sempre».
E proprio il mix tra novità e storia sarà raccontato anche al neo due Stelle Alberto Faccani chef del Magnolia a Cesenatico. Anche lui sarà a Cibus col Consorzio per proporre piadine in chiave gourmet, con gli abbinamenti tra antico e moderno che solo la piadina romagnola consente di fare.
Presenti anche le Mariette di Casa Artusi con lezioni di piadina.
Dunque, una girandola di sapori, proposti anche in due manifestazioni internazionali: a Francoforte in aprile, Parigi in giugno.
Protagonista sempre la piadina, importante motore anche economico della Romagna. Secondo i dati forniti dal Consorzio ad oggi una piadina su tre è IGP, dunque prodotta secondo certificato di tutela.
In Italia complessivamente sono prodotte 45 mila tonnellate di Piadina (settembre 2016 a settembre 2017), con un incremento del +7.1%, così suddivise: 37mila tonnellate per la Grande distribuzione, 4000 nella ristorazione, 4000 nei chioschi. Di queste, 13.500 tonnellate sono IGP. Il valore alla produzione della Piadina in generale (Igp e non) è di 70 milioni di euro nella Grande distribuzione, 7 milioni di euro nella ristorazione, non rilevato il dato dei chioschi.
Sul fronte della produzione la Piadina Igp ha oltrepassato quota 40mila tonnellate (dal 2013 anno di protezione transitoria a settembre 2017). Un dato rende l’idea della crescita esponenziale della Piadina IGP: nel 2014 era 6.768 tonnellate, nel 2016 era 12.100 tonnellate, quest’anno 13.500. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402