CESENA

Il Foro Annonario cambia nome per ritrovare se stesso

Consultazioni con la città della futura gestione

Il Foro Annonario cambia nome per ritrovare se stesso

Il foro annonario

CESENA. Nuovo nome e sondaggio popolare aprono la strada alla nuova vita del Foro annonario.
«Abbiamo deciso: si chiamerà “Al Mercato Coperto”», ha annunciato ieri la società “Voluptas”, che vanta nel proprio curriculum la gestione di realtà importanti come il Teatro Verdi, e che da qualche tempo ha raccolto la sfida della gestione del Foro.
Sin dall’inaugurazione post-restauro, questo spazio ha stentato a trovare un’identità, e proprio da qui parte l’opera di rilancio, «riprendendo il nome originale perché desideriamo torni a essere il cuore pulsante della città, come un tempo, e insieme contemporaneo. Nel nuovo progetto vorremmo unire tradizione, ricordi e novità, rivisitando i temi e i modi secondo le linee guida che la stessa città di Cesena vorrà trasmetterci».
Dalla volontà di creare un progetto che metta al centro «autenticità e spontaneità» deriva l’idea di ricorrere ad una sorta di consultazione popolare per raccogliere idee e proposte «da parte di tutti: cittadini, frequentatori, operatori e commercianti. A partire da sabato 20 gennaio, giornata di mercato appunto, e fino al 31 marzo, saremo online con il nuovo sito www.almercatocoperto.com, attraverso cui sarà possibile inviare la propria opinione».
Alla consultazione via internet si affiancherà quella offline: «Nelle sedi di Confartigianato e Confesercenti, all’ufficio “Informagiovani” del Comune, presso tutte le sedi del Credito Cooperativo Romagnolo e nel bar all’interno del mercato coperto, sarà possibile consegnare i moduli compilati con i propri suggerimenti. Il personale del bar all’interno sarà a disposizione per dubbi o domande utili».
«Attenzione, ascolto, condivisione: invitiamo tutti a cogliere questa opportunità - è l’appello che i nuovi gestori rivolgono ai cesenati - per esprimersi e dare suggerimenti che saranno tasselli preziosi nella realizzazione del nuovo mercato coperto».
La sfida è coniugare «tradizioni, nuovi stimoli e innovazioni. Un progetto contemporaneo - promettono - nato anche dalla sensibilità cittadina, con cui in aprile condivideremo le segnalazioni raccolte».
Quello a cui stanno lavorando è un progetto di rilancio globale, che prevederà «spazi dedicati al gusto, al design, all’emozione, al green»: così lo avevano descritto qualche tempo fa, preannunciando l’intenzione di inaugurare ufficialmente il nuovo corso in settembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017 P.iva 00357860402
P.Iva 00357860402