Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

CESENA

Sulle orme di Giulio Cesare 2067 anni dopo la famosa notte

Oltre duecento partecipanti alla rievocazione organizzata dagli appassionati delle "Terre Centuriate" con figuranti legionari

di CRISTIANO RICIPUTI

12/01/2018 - 12:15

Sulle orme di Giulio Cesare 2067 anni dopo la famosa notte

CESENA. Oltre 200 persone hanno ripercorso le orme di Giulio Cesare nella “Notte inquieta”. Due sere fa, rievocando il 10 gennaio del 49 A.C., l’associazione “Terre Centuriate” ha organizzato la camminata serale dedicata al passaggio di Giulio Cesare dalla pianura fra Cervia e Cesena: la celebre notte dell’attraversamento del Rubicone.

Un gruppo di soci ha allestito una riproposizione scenica in cui Giulio Cesare chiede a dei coloni locali di aiutarlo a raggiungere il Rubicone. L’indicazione che riceve è quella di riferirsi alla stella polare e avere la malizia di notare che l’acqua, nella centuriazione, scorre «verso su», cioè nord, e ad est.

Questa volta il percorso è stato molto cesenate, con partenza da Gattolino e arrivo al giardino pubblico di Villa Calabra. Qui i centurioni romani della Legio XIII Gemina di Rimini hanno dato dimostrazione di come i soldati romani affrontassero gli spostamenti, combattessero e si difendessero dai nemici, il tutto con equipaggiamenti e tenuta fedeli all’epoca.

«Cesare da qui passò»

«Che Cesare, accampato a Ravenna e diretto a Rimini, sia passato da queste zone è la storia a riportarlo - dice il presidente delle “Terre Centuriate”, Michele Ceccaroni - Poi, quali siano state le strade esatte lo possiamo solo ipotizzare. Noi, sulla base di quanto proposto da Giancarlo Brighi negli scorsi anni, scegliamo percorsi piuttosto secondari, dove il condottiero può aver smarrito la strada in una notte fredda e nebbiosa. Narra la storia, che a volte si mischia con la leggenda, che Cesare ebbe delle esitazioni e si perse, con la sua unica legione, nel reticolo di strade a scacchiera che caratterizzano la nostra pianura centuriata. Dopo il grande successo degli anni scorsi, siamo tornati ancora una volta a camminare di notte fra cardini e decumani, in un’atmosfera suggestiva. Non a caso ha partecipato tanta gente, più delle aspettative».

Erano presenti, fra gli altri, l’assessore Christian Castorri, il presidente del Quartiere Sanzio Bissoni, rappresentanti dell’associazione “Il Trifoglio” e tutti i volontari delle “Terre Centuriate”.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402