NOTIZIA RIVELATA DAI PASQUAROLI

Ritirata la patente al sindaco Baccini

Canzonato durante la festa: "Eccesso di velocità"

07/01/2018 - 12:59

Ritirata la patente al sindaco Baccini

Un gruppo di pasquaroli valligiano

SAN PIERO IN BAGNO. Se per i bambini la notte della Befana è la notte dell’attesa di regali e dolciumi, per giovani e adulti, un po’ in tutta la Valle del Savio, è ridiventata la notte degli auguri, dei canti e dell’allegria, con le pasquelle ed il “viva viva Pifania”. Se poi, come a San Piero, ci si misura anche con musiche e testi ironici e salaci sulle vicende del paese e dei suoi personaggi, la curiosità e l’attesa per l’appuntamento cresce. E può capitare di venire aggiornati con notizie veramente “curiose”. Come quella che anche il sindaco di Bagno di Romagna, per non essere da meno dei colleghi forlivesi, si è visto ritirare la patente, anche se in questo caso non c’entra l’etilometro, ma un eccesso di velocità.
A San Piero per molti gruppi la pasquella è l’occasione per preparare e poi intonare componimenti ironici sulle vicende del mondo, o anche semplicemente su quelle del paese. Così, tra un po’ di gossip, è anche saltato fuori che al sindaco Marco Baccini nel 2017 è stata ritirata la patente, perché - hanno cantato i pasquaroli del gruppo “Supermarket” - «tu ven trop ed fretta, pia la bicicletta, la patente poi it l’ardarà». E per la pasquella “Superstar”, tra gnomi e compagnia, è proprio vero che San Piero e Bagno sono paesi da “favola”, perché «ormai questo paese/ è tutto una finzion/ la scuola e la palestra/ e pure il fontanon». Tra i tanti riferimenti agli eventi dell’anno, anche quelli relativi al recupero di Gnomo Mirtillo da parte dei carabinieri, al Giro d’Italia ed ai vari addobbi, al furto all’oreficeria di San Piero, al taglio delle piante, alla stalla di Crocesanta, all’ex consulente finanziario che fa la “star”.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c