CESENA

Dopo la diffida Hippogroup chiede più controlli

Per evitare che il Circo di Vienna possa far entrare il pubblico dal retro del Savio

04/01/2018 - 21:21

Dopo la diffida Hippogroup chiede più controlli

Una tigre con un ammaestratore

CESENA. Resta complicata (come ampiamente prevedibile viste le premesse delle settimane passate) la vicenda del Circo di Vienna montato all’interno dell’Ippodromo del Savio di Cesena. Il circo ha ricevuto una nuova diffida dalla società Hippogroup.
Già prima di Capodanno la società concessionaria dell’Ippodromo aveva diffidato il circo dallo svolgere spettacoli in assenza del nulla osta comunale, provvedendo alla chiusura dei varchi adibiti all’ingresso del pubblico dell’Ippodromo del Savio. Il circo ha aggirato il problema facendo entrare spettatori attraverso il cancello pedonale delle scuderie. Venuta a conoscenza della nuova situazione, Hippogroup ha fatto ora scattare l’ulteriore diffida: la società che gestisce l’Ippodromo ha informato del provvedimento il Comune, chiedendo anche un’intensificazione dei controlli presso il passaggio delle scuderie nei giorni e negli orari in cui sarebbero previsti spettacoli.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c