CESENA

«L'agenzia viaggi è insolvente». Niente weekend a Salisburgo

Adiconsum sta lavorando a tutela di un gruppo formato da una trentina di persone

«L'agenzia viaggi è insolvente». Niente weekend a Salisburgo

CESENA. L’agenzia viaggi è insolvente. Così un nutrito gruppo di persone è costretto a rinunciare alla vacanza programmata. Il caso è stato portato alla luce ieri da Adiconsum Romagna.

«Si sono rivolti a noi - spiega Adiconsum Romagna - una trentina di persone che, lo scorso primo dicembre, dovevano partire per un weekend a Salisburgo. Purtroppo per loro l'Agenzia Lord Travel di Cesena, presso la quale avevano acquistato il pacchetto turistico, pochi giorni prima della partenza li ha avvisati che il viaggio era annullato causa la propria insolvenza».

Adiconsum sta muovendo a tutela del gruppo. Anche perché le situazioni simili per l’ente di tutela dei consumatori si stanno sommando nel tempo e non riguardano solo il cesenate.

«L'art.50 del Codice del Turismo impone all'intermediario o l'organizzatore, in sostanza l'agenzia di viaggi, una copertura assicurativa a favore del consumatore/turista in caso di insolvenza dell'agenzia viaggi per la restituzione delle spese sostenute. Queste coperture assicurative sono affidate a consorzi di natura privatistica, come nel nostro caso il fondo Fogar al quale la Lord Travel è associata. A tutela di questi consumatori Adiconsum Romagna si è attivata iniziando la procedura per la richiesta di rimborso prendendo anche contatto con la Fiavet (Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo, ndr) alla quale Lord Travel Sas è associata, per essere aggiornata sull'intervento del Consorzio di Garanzia Fogar».

I dati

Su di un totale di circa 9.000 agenzie di viaggi attive la media dei fallimenti si aggira intorno allo 0,14%: questi i dati degli ultimi tre anni. «La media dei fallimenti - chiosa Adiconsum - è di circa 12 agenzie all'anno alle quale si aggiungono circa 10 agenzie insolventi (imprese che pur non fallendo non pagano i servizi dei pacchetti o trattengono le somme ricevute per il loro acquisto = circa 0,9%). Per quanto riguarda la vicenda cesenate ci auguriamo che non vi siano altre persone coinvolte: in ogni caso Adiconsum Romagna rimane a disposizione».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017