CESENA

Dopo la scuola scatta la guerriglia. Maxi rissa a colpi di sassi e bottigliate

Regolamento di conti pianificato tra amici di 2 rivali che si erano picchiati già due giorni fa a Savignano . Coinvolta una sessantina di ragazzi

Dopo la scuola scatta la guerriglia. Maxi rissa a colpi di sassi e bottigliate

CESENA. La zona della stazione ferroviaria prima, il piazzale dei bus e lo spazio antistante le scuole superiori poi, ieri all’uscita degli studenti si sono trasformati nel teatro di una guerriglia urbana, che ha coinvolto (a salire) prima una quindicina di persone, poi pian piano “gli amici degli amici” di una sorta di regolamento di conti. Fino a quasi 60 persone. Sassi, bottigliate, inseguimenti tra studenti (la maggior parte minorenni da una prima analisi, ma non tutti) in mezzo ad altri coetanei che assistevano attoniti. Con un ferito medicato in ospedale dopo un primo soccorso in ambulanza ed indagini in corso per ricostruire nei dettagli sia le cause che l’accaduto. Una scena spaventosa, che appariva come una sorta di “guerra tra bande” da film Usa, ha preso vita poco dopo le 13 ad iniziare dalla parte retrostante la stazione ferroviaria nel parcheggio in zona Vigne. 

L'articolo completo nell'edizione di oggi del Corriere Romagna. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017