LA STORIA

Infarto durante "Cesena Cammina": 41enne salvato col massaggio cardiaco

Fondamentale la presenza tra i "passeggiatori urbani" di alcune persone capaci di eseguire le manovre rianimatorie prima dell'arrivo del 118

05/10/2017 - 12:19

Infarto durante "Cesena Cammina": 41enne salvato col massaggio cardiaco

Un'immagine d'archivio di Cesena Cammina

CESENA. La prontezza di riflessi di alcuni partecipanti, che si erano addestrati in passato per questo tipo di emergenze, e la rapidità di esecuzione poi del 118, hanno salvato la vita ad un uomo di 41 anni che stava partecipando, due sere fa, alle consuete camminate organizzate da Cesena Cammina.

Daniele Valgiusti è il cesenate ora ricoverato nel reparto di Cardiologia (presso l’Unità terapia intensiva coronarica) del Morgagni di Forlì, dopo essere stato sottoposto agli interventi d’urgenza necessari per riparare i danni cardiaci subiti dall’infarto patito, mentre camminava.

La serata era di quelle ideali per le passeggiare di Cesena Cammina. Diciotto gradi di temperatura ed un gruppo di 64 partecipanti che si è impegnato nel percorso più lungo (quasi 13 chilometri), 97 persone che si erano aggregate al gruppo ad andatura “standard” per 11 chilometri e mezzo di percorso, ed un gruppo di super veloci da 15 persone per totale complessivo di 176 partecipanti.

Dalla ricostruzione dell’accaduto sembra che Valgiusti avesse accusato quasi subito un po’ di affaticamento nel camminare. L’emergenza è scattata poi in zona via Fausto Coppi, alle spalle del Carisport e del Parco Ippodromo. Quando i camminatori alle 22.30 circa avevano già quasi completato il percorso da eseguire.

Fondamentale per la salvezza del 41enne è stato il fatto che tra le persone in cammino ve ne fossero alcune che in passato avevano fatto corsi di primo soccorso, ed imparato le tecniche di ventilazione indotta e massaggio cardiaco. Per salvare una persona serve fare in modo che la circolazione del sangue prosegua sempre, irrorando il cervello. Ed è ciò che è stato fatto mentre veniva chiamato il 118. I cui operatori specializzati con ambulanza ed auto medicalizzata, hanno completato e perfezionato l’intervento d’emergenza, stabilizzando il 41 enne e trasportandolo all’ospedale di Forlì in Unità Coronarica. Dove ora è in prognosi riservata e mantenuto sotto costante monitoraggio clinico.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c