Domenica 20 Agosto 2017 | 06:08

Più letti oggi

OTTO MARZO

Donne, anche i proverbi fra i nemici

Pregiudizi smontati dagli studenti. Azione scenica ideata da Montevecchi e rappresentata ad Agraria per denunciare detti popolari offensivi e che incitano a prepotenze

Donne, anche i proverbi fra i nemici

Paolo Montevecchi, ideatore dell'azione scenica rappresentata dai ragazzi

CESENA. Quasi tutti i proverbi nascono dalla nostra tradizione orale contadina e talvolta condizionano inconsapevolmente la nostra vita, creando stereotipi sociali e differenze, soprattutto fra uomo e donna e di genere. In moltissimi proverbi, però, il ruolo della donna viene associato ad immagini poco appropriate se non disdicevoli. Basti pensare al comune detto “Chi dice donna dice danno”, fino ad arrivare a proverbi che legittimano implicitamente l’uso della violenza sulle donne, come nel detto “Donne, asini e noci vogliono le mani atroci”, che comparano il gentil sesso al ruolo di bestia, schiava o sgualdrina comunque inferiore all’uomo, per capire quanto fino ad oggi questa “mala tradizione” ci abbia lentamente indirizzato verso la violenza che viviamo tutti i giorni. Proverbi come “Le donne hanno lunghi i capelli e corto il cervello” oppure “Donna adorna, tardi esce e tardi torna” o ancora il detto “La donna e l’orto vuole un sol padrone” sono soltanto alcuni esempi che hanno indotto l’artista Paolo Montevecchi a sviluppare un’azione scenica teatrale di contrasto alle discriminazioni ed alla violenza nelle relazioni.

L’azione scenica verrà rappresentata oggi in occasione dell’8 marzo da un gruppo di studenti dell’Istituto Tecnico Agrario di Cesena, che si è impegnato lavorando sul tema della prevenzione della violenza di genere, abbracciando una iniziativa comune ad altre scuole di Cesena, come gli istituti professionale “Versari Macrelli” e “Comandini”, l’Istituto tecnico economico “Serra” e quello per Geometri ed il Liceo classico “Monti”. Tutte le diverse iniziative dei vari Istituti appartengono ad un unico progetto promosso dal Comune di Cesena e dall’assessore Francesca Lucchi, che regge l’Assessorato Politiche della differenze, che ha ottenuto un finanziamento stanziato dalla Regione Emilia Romagna. Il progetto è stato coordinato dal Centro Donna, gestito dalla cooperativa “Libra”, con la collaborazione del gruppo “Consorti Rotary” e di altre associazioni cesenati

Paolo Montevecchi da un anno svolge i suoi “7 Laboratori Teatrali” Patrocinati dal Comune di Cesena, ha incontrato alcune volte il gruppo di studenti dell’Istituto Tecnico Agrario di Cesena e con sua grande soddisfazione ha realizzato insieme ai ragazzi questa piccola azione scenica intitolata “Il vero dei proverbi”, che accomuna il lavoro di tanti altri ragazzi e ragazze di altri istituti cesenati che si sono impegnati con diverse modalità, ma insieme in un unico progetto comune e collegato, finanziato dalla Regione.

In scena oggi nell’aula magna dell’Istituto Agrario di Cesena, insieme a Paolo Montevecchi e al musicista Lorenzo Laricchia, ci saranno Federico Benaglia, Annika Siroli, Davide Avarello, Annika Di Gaetano, Marina De Melo, Maddalena Franciosi, Sara Garito, Alessia Del Rosario, Davide Ludovichetti, Lizzy Idumwonyi e Tiberio Calbucci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000