Lunedì 23 Ottobre 2017 | 19:00

LA MANIFESTAZIONE

Oltre 500 persone in piazza per una città aperta

Buona partecipazione all'iniziativa per reagire al macabro blitz omofobo di Forza Nuova

Oltre 500 persone in piazza per una città aperta

CESENA

Più di 500 persone si sono radunate ieri pomeriggio in piazza del Popolo per testimoniare l’anima accogliente ed antifascista di Cesena.

Un microfono e la possibilità di intervenire offerta a tutti. Questa la formula della manifestazione “C'èsena, c'è famiglia, c'è accoglienza”.

La manifestazione è nata spontaneamente, spinta dal desiderio di reagire al corteo funebre inscenato da Forza Nuova domenica scorsa, quando il gruppo neofascista ha sfilato fin sotto il loggiato comunale, a poca distanza da dove Matteo e Marco stavano celebrando la loro unione civile, la seconda celebrata in città.

Dalla stessa piazza e dallo stesso loggiato si è scelto di dare voce alla Cesena che accoglie, che dice un secco no all’omofobia e che è antifascista e antirazzista.

Lo spirito dell’iniziativa

La manifestazione si rispecchia (per lo meno nel sentire degli organizzatori) nel testo della petizione lanciata su Change.org “Cesena aperta, Cesena plurale, Cesena di tutti”, che aveva tra i suoi primi firmatari i consiglieri comunali del Pd Cesena e che ha superato la quota 480 firme, ma che ne è in realtà indipendente.

La messa in moto della macchina organizzativa per dare vita ad un momento di piazza come quello di ieri è partito infatti fin da domenica scorsa, con Giovani Democratici cesenati ed Arcigay Rimini in prima fila.

Le adesioni

L'appello alla piazza era anche un appello a fare rete e alla chiamata hanno risposto una trentina tra associazioni, realtà politiche, sindacati.

Ad inizio manifestazione, ieri, avevano fatto pervenire la loro adesione ufficiale i seguenti gruppi: Amnesty International di Cesena, Analysis di Cesena, Anpi di Cesena, Arci di Cesena, Arcigay "Alan Turing" di Rimini, Arcigay "Frida Byron" di Ravenna, associazione culturale "La Parola" di Cesena, associazione culturale "Ishmael and the Elephant" di Cesena, Astice di Cesena, Cgil di Cesena, Coming Out di Rimini, Federazione Giovani Socialisti di Cesena, Giovani Democratici di Cesena, Giovani Democratici di Forlì, lista civica Cesena sìamo noi, Mysta di Cesena, Over the Rainbow di Lugo e Ravenna, Partito Democratico di Cesena, Partito della Rifondazione Comunista di Cesena, Partito Socialista Italiano di Cesena, Possibile Cesena, Rete degli Studenti Medi di Cesena, Rimbaud Lgbtqie di Cesena, Sinistra Italiana di Cesena, Sprite di Cesena, Tratti di Donna, progetto dell'associazione L'Aquilone di Iqbal, Uaar di Forlì-Cesena, Uil di Cesena, Un secco No di Forlì, Women in Run di Cesena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000