I LAVORI

Università: il Campus guarda avanti

Studentato, uffici amministrativi e spazio a Psicologia prossimi obiettivi

26/11/2016 - 12:11

 Università: il Campus guarda avanti

Il progetto

CESENA. Ieri la Giunta comunale ha approvato tre importanti delibere che segnano un deciso passo in avanti nell’iter di completamento del Campus universitario di Cesena, collocato nell’area ex Zuccherificio. Mentre i lavori al cantiere delle future sedi di Ingegneria, Informatica ed Architettura procedono, la Giunta ha formalizzato una serie di impegni per il futuro.

E’ stato approvato un nuovo protocollo di intesa tra Comune ed Università di Bologna, che traccia in via formale le linee guida della futura progettualità, prevedendo la costruzione di uno studentato, l’edificazione della nuova sede di Psicologia, degli uffici amministrativi e di servizio agli studenti del Campus cesenate.

Il Comune si è impegnata a mettere a disposizione dell’Università - per 30 anni rinnovabili - il diritto di superficie per entrambi gli interventi ed a contribuire economicamente con una cifra cospicua ancora in fase di definizione, all’edificazione della struttura per i corsi di Psicologia.

L’avanzo di gestione 2016 è già stato destinato a questo e vi si uniranno gli introiti provenienti dalla riduzione di capitale di Ser.In.Ar. (2 milioni di euro). Il protocollo, approvato dalla Giunta cesenate ed in approvazione da parte del Cda dell’Alma Mater, verrà siglato a breve dal sindaco Paolo Lucchi e dal Magnifico Rettore Francesco Ubertini.

La Giunta ieri ha poi approvato la concessione del diritto di superficie gratuito per 30 anni di un terreno di 2000 metri quadrati . Si tratta di quella definita più volte la “punta del triangolo”, collocata di fronte all’area nella quale stanno sorgendo gli edifici di Ingegneria, Informatica ed Architettura.

Accanto a questo la Giunta ha approvato il progetto dello studentato, presentato formalmente dai tecnici dell’Università di Bologna. La progettazione e l’affidamento dei lavori di costruzione dello Studentato sarà a carico dell’ Università, anche grazie ad un finanziamento ministeriale per complessivi 4.250.000 euro. Il diritto di superficie e l’approvazione del progetto in variante al Prg richiederanno anche l’approvazione del Consiglio comunale (6 dicembre).

In seguito all’approvazione da parte del Consiglio comunale, il progetto dovrà poi essere vagliato anche dal Ministero che consentirà all’Università di procedere a bandire i lavori nel corso del 2017.

«Siamo particolarmente soddisfatti di questo significativo passo in avanti - affermano il sindaco Lucchi e gli assessori Orazio Moretti e Tommaso Dionigi - La scelta di un nuovo Campus, utile a concentrare la gran parte degli studenti, dei Professori, dei servizi universitari, non rappresenta una semplice scelta di razionalizzazione edilizia ma è invece soprattutto uno storico passo per l’insediamento universitario cesenate e, di conseguenza, una garanzia positiva per il futuro della città e di chi ci viene a studiare».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c