Venerdì 09 Dicembre 2016 | 10:35

Più letti oggi

 

LADRI

Tornano per completare il furto di bici

Al "Cycling Center Lab" bottino da 50 mila euro

Tornano per completare il furto di bici

CESENA. Diciassette notti dopo sono tornati sui loro passi per finire il lavoro. Si tratta di una banda di ladri che ha da tempo deciso di prendere di mira il Cycling center lab: negozio specializzato in attrezzature ciclistiche da corsa e mountain bike. Azienda che anche due notti fa ha dovuto fare i conti con l’agire dei soliti ignoti che hanno preso di mira la città.

Il Cycling center lab si trova nella zona delle concessionarie a pochisima distanza dunque dalla Ravennate e dalle sue numerose vie di fuga che contemplano la possibilità di imboccare velocemente secante ed E45; ma anche la chance di recarsi direttamente (tramite la via Calcinaro) verso il casello sud dell’A14.

La banda però per colpire questa volta ha deciso di utilizzare “attrezzature” reperite sul posto. Si sono recati nella zona dei Vivai Battistini dove si sono impossessati di un furgone forzandone sia uno sportello che l’accensione.

E’ con quello, probabilmente anche per dare meno nell’occhio, che si sono portati vicino alla Cycling center lab. Mutata anche la tecnica per arrivare alle biciclette. Poco più di due settimane fa erano entrati forzando una finestra a vasistas posta in alto. Ma far uscire le biciclette da lì (allora il bottino era stato da circa 40 mila euro) era stato particolarmente dispendioso. Difficile anche soltanto far sfilare all’esterno alcuni pezzi.

Così questa volta i ladri hanno mirato direttamente ad una porta posta nel lato posteriore del negozio-laboratorio. Arrivando a sfondarla per poi entrare in azione. Portate via 8 biciclette già assemblate e tra le più costose presenti in negozio. Una sorta di raid per “finire” il colpo che era stato iniziato nei giorni scorsi. Il totale del bottino dovrebbe superare i 50 mila euro. Ma i conteggi in tal senso sono ancora in corso.

E’ possibile che i ladri fossero almeno in tre. Uno rimasto al volante del mezzo, gli altri due pronti a far la spola per caricare le biciclette. Il furgone di proprietà del centro vivaistico è stato ritrovato nella mattinata di ieri e restituita al legittimo proprietario dopo i controlli eseguiti a qualche taccia, che si spera possa identificare i ladri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000