Martedì 06 Dicembre 2016 | 15:01

NEL DRAMMA

"Le Aquile" raccontano il terremoto da dentro

Domani tornano ad addestrarsi le unità cinofile cesenati

"Le Aquile" raccontano il terremoto da dentro

In azione ad Amatrice

CESENA. Sono appena tornati dalle zone del terremoto del Centro Italia: “Le Aquile” tornano ad addestrarsi. Riapre domani alle 20.30 a S. Egidio in piazza Enrico Berlinguer 50 (centro sportivo Rugby) il Centro addestramento cinofilo da soccorso. Dopo le vacanze estive e l’impiego nell’emergenza il centro torna a pieno regime addestrativo. Cinque le unità cinofile che sono intervenute subito ad Amatrice con il loro amici a quattro zampe, seguiti da altri. Si tratta di volontari di protezione civile, che dedicano il loro tempo libero nell’addestramento del proprio cane alla ricerca di persone disperse in superficie, o travolte da macerie. E proprio in quest’ultima disciplina che sono stati impiegati recentemente. L’Emilia Romagna ad oggi, ha a disposizione nella zona terremotata 18 unità cinofile brevettate alla ricerca di persone travolte da macerie, di cui 8 sono proprio dell’associazione “Le Aquile Ucs”. L’addestramento delle unità cinofile da soccorso su macerie, è molto complesso, poiché c’è bisogno di tanto allenamento e abnegazione da parte del volontario che intraprende questa disciplina. Inoltre l’addestramento e la realtà speso sono diversissimi nelle dinamiche Al termine dell’addestramento di martedì sera a Cesena, le unità intervenute all’emergenza si incontreranno presso la sala riunioni del centro sportivo, dove racconteranno agli altri volontari, la drammatica esperienza vissuta in quella città di Amatrice. Inizio ore 22.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000