Giovedì 29 Settembre 2016 | 00:11

FURTI

Ladri al bar tabacchi "Intervallo"

Terzo colpo simile in tre notti

Ladri al bar tabacchi "Intervallo"

La caffetteria derubata

CESENA. Ancora una spaccata notturna ai danni di un esercizio commerciale. E’ la terza in tre notti consecutive, segno di una rinnovata vitalità dei ladri specialisti in questo tipo di colpi.
Questa volta a cadere vittima dei soliti ignoti è stata la “Caffetteria Intervallo” che si trova in via Riccardo Brusi, 178. La strada è quella ad anello circondata dai parcheggi, a fianco di via Cavalcavia ed al cui centro è costruito il palazzo che ospita l’agenzia delle entrate e che ospitava in passato gli uffici del Giudice di pace.
I ladri in questo caso hanno dimostrato di essere ben organizzati e soprattutto di aver studiato a tavolino il da farsi prima di agire.
Sono passati dal retro, dove corrono le rotaie delle ferrovie dello stato. Hanno attraversato i binari ed arrivati a ridosso della rete di recinzione l’hanno tagliata con un paio di cesoie.
L’ipotesi è che ad agire siano state più persone. Almeno due o tre. Eventuali immagini di telecamere di sicurezza della zona finiranno al vaglio della polizia che ha raccolto la denuncia sull’accaduto.
Dopo essere entrati nella zona retrostante il bar, con un piede di porco hanno spaccato un vetro di un ingresso posteriore dell’esercizio commerciale. Un’area in parte recintata che, normalmente, da tutti i negozi della zona viene utilizzata solo per motivi di servizio e che non è esposta alla vista della vicina via Cavalcavia, arteria comunque abbastanza trafficata anche di notte.
Con calma i soliti ignoti hanno potuto prelevare quanto serviva loro. Dalla cassa hanno prelevato un fondo di circa 250 euro in contanti. Ma soprattutto hanno portato via una buona parte della scorta di sigarette che c’era, Il bar è infatti anche tabaccheria. Le “bionde” portate via dentro ad alcuni sacchi, hanno un valore che si aggira attorno ai 5.300 euro. Poi i ladri e ne sono andati dalla stessa parte in cui erano arrivati. Senza essere visti e senza lasciare tracce di eventuali veicoli utilizzati per caricare il bottino ed andarsene.
La E45, e la Secante, in quel punto, sono molto vicine. Una via di fuga ideale, dunque.
E’ il terzo colpo simile in tre notti quello andato in scena nelle primissime ore di ieri. Venerdì i ladri avevano forzato la porta del bar Barrik che si trova in viale Bovio affacciato su piazzale Aldo Moro. Qui era stato prelevato i contante lasciato in cassa come fondo.
La notte precedente ancora, il colpo più “appariscente”. In tre, alle 21.30 appena, si erano recati davanti al supermarket di articoli per l’igiene personale “Beauty Tu” che si trova a Calisese. Malgrado tante persone ancora in strada (ed affacciate dal bar della frazione) ma anche senza spaventarsi per la presenza (poco prima) di una pattuglia di polizia in giro di controllo, in tre con una vecchia Fiat avevano sfondato la vetrata del negozio portando via in un lampo, assieme alla cassa, i contanti contenuti, per 1.000 euro di valore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000