Martedì 27 Settembre 2016 | 19:13

Più letti oggi

IL CASO

L'ex tribunale ora è rifugio per i senza tetto

Una famiglia si è insediata in maniera stabile

 L'ex tribunale ora è rifugio per i senza tetto

L'accampamento all'ingresso dell'ex tribunale

CESENA. In passato era in Tribunale di Cesena che da tempo ormai non esiste più con tutti i disagi conseguenti per la popolazione che ha bisogno di accedere alla giustizia di primo grado. In futuro sarà la sede della Polizia Municipale, come da progetto già assodato e che presto inizierò a vedere la luce. Sarà sede anche del cuore pulsante delle telecamere di sicurezza cittadine.

Al momento però l’edificio di via Natale dell’Amore 19 è diventato una casa per senza tetto. Un piccolo nucleo familiare ha infatti insediato la propria “residenza” in quello che era l’ingresso per le aule di giustizia penale e verso le scale che conducevano alla sezione civile e ad alcuni uffici di cancelleria. Materasso, lenzuoli per la notte, una scopa per spazzare, fornellino e posateria per scaldare, cucinare e consumare pasti...

I luoghi in città utilizzati dai senza tetto o da chi cerca riparo da occhi indiscreti sono tanti. Basti pensare quanto avviene all’interno del Cubo scolastico, utilizzato da tossico dipendenti anche per assumere sostanze, o quanto è ormai normalmente tollerato sotto al viadotto Kennedy, con bivacchi che si trovano sia affacciati sull’area verde retrostante la Saub ed a fianco dell’Itt Blaise Pascal, piuttosto che un paio di arcate più in là a ridosso dell’area che in futuro sarà caserma dei carabinieri ma che per ora, e da anni, è il “panorama verde” che scorgono dai giacigli alcuni senza fissa dimora. La sede del vecchio tribunale, rispetto a tutti questi altri luoghi, è molto più centrale ed inserita in un contesto di normalità urbano-cittadina: affacciata com’è da un lato verso la Casa di cura San Lorenzino, e dall’altra alla sede della Uil.

Per entrare gli occupanti in questione no hanno dovuto nemmeno usare la forza. L’ingresso lato via Angeloni, infatti durante le ore diurne è aperto per permettere ad alcune vetture di sostare. Così, la miglia occupante, può comodamente entrare ed uscire. Almeno fino a quando non sarà costretta a cercarsi un nuovo riparo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000