Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 19:16

SAN PIERO IN BAGNO

Schianto in motocicletta, muore 69enne

L'ex benzinaio contro la Panda di una coetaneaDecesso in strada, poco dopo l'incidente

Schianto in motocicletta, muore 69enne

SAN PIERO IN BAGNO. Un tragico schianto ha funestato il Ferragosto nella vallata del Savio. Un incidente avvenuto nella tarda mattinata di ieri, in cui ha perso la vita un 69enne di San Piero in Bagno, molto conosciuto in zona, che è morto pochi minuti dopo l’incidente, senza neanche che i mezzi di soccorso potessero tentare una disperata corsa verso l’ospedale di Cesena per tentare di salvarlo.

La vittima è il sampierano Desiderio Giovacchini, conosciuto anche con il diminutivo di Derio, 69 anni, ex benzinaio in pensione da qualche anno.

Ieri mattina stava percorrendo la strada provinciale 43 in direzione da San Piero in Bagno verso Acquapartita a bordo della sua potente moto Mv Agusta, mille di cilindrata.

Erano circa le 11.45 quando poco prima dell’abitato di Valgianna, è andato a sbattere violentemente contro una Panda guidata da una donna settantenne del posto.

Le cause dello scontro sono al vaglio dei carabinieri della stazione di San Piero in Bagno, chiamati sul posto per i rilievi di legge. Sembrerebbe che la donna con l’utilitaria si stesse immettendo nella strada.

Subito è partito l’allarme ed è arrivata una ambulanza con a bordo un medico da San Piero in Bagno. Le condizioni di Giovacchini sono subito sembrate gravissime ed è stato chiamato anche l’elicottero di soccorso da Ravenna per garantire un trasporto il più celere possibile al trauma center dell’ospedale Bufalini di Cesena. Ma quando l’elicottero è atterrato, il 69enne sampierano aveva già cessato di vivere per le ferite riportate nello scontro.

Ai sanitari non è rimasto altro che constatare il decesso e il corpo dell’ex benzinaio è rimasto per un paio d’ore sull’asfalto prima che fossero espletate le pratiche per il suo trasferimento alla camera mortuaria.

Un decesso quello di Giovacchini che ha molto colpito i residenti della zona, in quanto il centauro era molto conosciuto anche per la sua attività lavorativa di benzinaio, prima di andare in pensione, al distributore della Esso - ora chiuso - che si trovava in paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000