Mercoledì 28 Settembre 2016 | 03:44

SAVIGNANO

Dalla Grande Mela alla grande frutta

Scuola culinaria di New Yorkin visita all'azienda Biofrutta

Dalla Grande Mela alla grande frutta

SAVIGNANO. Studenti americani in fattoria biologica. L’altro ieri una comitiva di aspiranti chef del prestigioso “The Culinary institute of America” sono stati ospiti dell’azienda agricola biologica “Biofrutta”. Si tratta di una scuola culinaria situata in Hyde Park, a New York. Fondata nel 1946, ha sedi anche in California e Texas.

Questa istituzione accademica no-profit di istruzione superiore offre anche la formazione per i professionisti del settore alberghiero.

A Savignano è arrivato un gruppo di 25 studenti statunitensi, d’età compresa tra i 20 e i 25 anni, guidati dall’insegnante Charles Garibaldi, americano da due generazioni ma con un nonno italiano emigrato da Sondrio.

La fattoria biologica invece è diretta da Liliana e Sanzio Gobbi, oltre ai figli Sara, Denis, Aurora, e si trova a San Giovanni in Compito. Si stende su 12 ettari di terreno e partecipa spesso alle “fattorie didattiche”. Ha nel proprio palmaires vari premi come la “Bandiera verde”.

Anche l’assessore del Comune di Savignano Natascia Bertozzi ha portato un saluto alla comitiva statunitense, che il giorno precedente aveva visitato Parma e gli stabilimenti del Grana padano. Dopo la parentesi a Savignano, si è invece diretta nel pomeriggio verso le saline di Cervia.

«E’ stato un piacere ospitare gli studenti-chef - afferma Sanzio Gobbi - E’ la terza volta negli ultimi 5 anni che scelgono la nostra azienda e sono sempre molto attenti al metodo biologico e alle tecniche di produzione biologica, oltre a come viene gestita l’azienda».

Dopo la visita in mezzo ai frutteti in campagna, erano molto soddisfatti sia il docente Charles Garibaldi che l’interprete Joe Sartorius.

«I ragazzi hanno potuto gustare le pesche di pasta bianca e gialla raccolte direttamente sugli alberi - affermano - Inoltre si sono deliziati con le susine e altri sapori. Hanno detto che delle visite effettuate in questi giorni in Italia è stata senz’altro quella più coinvolgente».

Alcuni studenti si sono detti ammirati dalla vitalità della nonna Luisa, che ha 88 anni, dalla presenza di antichi attrezzi da museo e dall’annesso moderno negozio di frutta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000