PERICOLO

Puntine in strada per vandalizzare la gara ciclistica

Pericolo in discesa: colpiti 20 amatori

03/08/2016 - 14:45

Puntine in strda per vandalizzare la gara cicilistica

La gara di mountain bike

CESENA. Pedali, sudore e tanti sorrisi. Ma anche rabbia e indagini in corso per qualche criminale che ha pericolosamente messo a rischio l’incolumità di alcuni partecipanti. Creando, alla fine, soltanto danni alle cose.

E’ stata la settimana dedicata al ciclismo amatoriale quella che si è appena conclusa sulle colline.

Infatti, organizzate dall’Usd San Marco, si sono svolte ben due manifestazioni consecutive, una dedicata alla mountain bike “Cesena mtb night”, e una al ciclismo su strada, l’ormai tradizionale Gran Fondo Cicloturistica Città di Cesena.

Ben 300 bikers si sono dati appuntamento per la mountain bike in notturna e 800 sono stati i ciclisti che si sono riversati sulle strade cesenati per la Gran Fondo.

Ottimi ristori e perfetta organizzazione hanno contraddistinto la giornata.

Una manifestazione che ha oramai decisamente valicato le frontiere regionali, tant’è che si sono presentati ciclisti dal Trentino, dal Veneto, dalle Marche, tanto da definire questa Granfondo un appuntamento da segnare in agenda per il 2017.

I sessanta volontari della San Marco che hanno permesso lo svolgimento di questa manifestazione sono stati travolti dai complimenti, arrivati anche dal palco delle premiazioni dall’assessore Christian Castorri, dal presidente del Csi di Cesena Luciano Morosi e dal responsabile nazionale del ciclismo Csi Stefano Gurioli.

Da segnalare anche “l’impresa” di qualche mente criminale.

Un vandalo che ha “pensato bene” di disseminare una parte del percorso di puntine da disegno, causando forature ai ciclisti.

Il tratto era quello in discesa dal Monte Mercurio: strada che va da Ranchio a Pieve di Rivoschio. Altre puntine sono state segnalate a Formignano.

Una ventina i ciclisti colpiti con maggiori difficoltà (e danni) per i proprietari di ruote tubolari mente chi aveva le canoniche “camere d’aria” ha riparato il tutto più facilmente ed in maniera meno costosa.

Nessuno è caduto. Ma sono in corso indagini per rintracciare e denunciare l’autore del vandalismo pericolosissimo.

Tornando allo sport: la società del Pedale Sanmaurese ha vinto la Gran Fondo Città di Cesena mentre l’Asd Medinox di Savignano ha vinto la classifica del trittico “In Bici per Unire” manifestazione nata fra le società appartenenti a tre enti diversi per dimostrare che l’unione di intenti all'insegna del buon ciclismo può essere un veicolo enorme per lo sport amatoriale.

Le società della San Marco affiliata al Csi dell’Ars et Robur affiliata all’Acsi e della Baracca Lugo affiliata alla Uisp non hanno avuto paura di mettersi in gioco contribuendo al successo della Gran Fondo Cicloturistica Città di Cesena.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c