IL CASO

Ladri inseguiti nei campi dai residenti

Cittadini esasperati per i furti nelle case

09/11/2015 - 12:21

Ladri inseguiti nei campi dai residenti

CESENA. L’ormai quotidiana battaglia tra ladri, proprietari di abitazioni e forze dell’ordine, ha avuto un picco pericoloso ed animato tra il tardo pomeriggio e la primissima serata di sabato, e nel pomeriggio di ieri. Il primo fatto è avvenuto nella zona di campagna che sta tra la via Viola e la via Vicolo cerchi, a S. Egidio quasi a ridosso della via Calcinaro e dell’area di Martorano.

Il secondo si è consumato nelle pertinenze di via Pisignano, con un gruppo di residenti che ha cercato di acchiappare 4 ladri.

Sabato. Due ladri in fuga per i campi. Con alcuni dei residenti che stavano subendo i furti che li hanno inseguiti armati di mazza da baseball nel tentativo di acciuffarli anche prima dell’arrivo sul posto delle forze dell’ordine.

Erano passate da poco le 19.30 quando, rientrando a casa, alcuni residenti di via Viola si sono accorti che nelle loro abitazioni i ladri avevano cercato di entrare. Tentativi di forzare porte o finestre che erano andati a vuoto o per non essere riusciti ad aprirsi un varco o per la presenza in casa di persone che li aveva fatti desistere.

I ladri non sembravano avere alcun timore. Si stavano spostando da un civico all’altro attraverso i recinti e le cancellate pensando di non essere visti per il buio. Il loro intercedere si è interrotto in una casa che pareva vuota. In realtà in un’altra stanza dell’abitazione c’era la proprietaria, una donna disabile ed anziana. Che li ha sentiti mentre prendevano a martellate la cassaforte di casa per aprirla ma non ha dato subito l’allarme: riteneva che quei rumori fossero prodotti dal figlio cinquantenne. Pensava che lo stesso fosse rientrato a casa e stesse facendo qualche lavoro rumoroso.

A far scappare i ladri ci ha pensato un suo vicino di casa. Che ha prima verificato come i ladri avessero provato ad entrare a casa sua e sentendo quei colpi provenire dall’abitazione della vicina si è convinto che gli stessi ladri tessero “lavorando” li. L’uomo ha iniziato ad urlare e l’effetto è stato che i ladri (da come parlavano tra loro probabilmente dell’est europeo) sono scappati. Uno di loro saltando da una finestra al secondo piano.

Mentre venivano chiamate le forze dell’ordine l’uomo ha cercato di inseguire i ladri per i campi, armato di mazza da baseball. Mentre nel vicinato iniziava un tam tam di allarme ed una caccia all’uomo che non ha avuto esito. Tutti i tentativi di effrazione sono stati denunciati ad una pattuglia dei carabinieri intervenuta sul posto.

Domenica. Dinamica simile nella giornata di ieri. Cambia l’orario. Siamo attorno alle 17.30 ma nelle campagne che circondano la zona di via Pisignano, tra Martorano e Ronta, il buio permette già ad una vettura di colore scuro, con a bordo 4 persone, di muoversi alla ricerca di bottino. I quattro ladri anche in questo caso sono incappati nell’attenzione dei residenti. Una vota provato uno dei colpi sono stati scoperti ed urlando sono stati messi in fuga.

Il passaparola tra i residenti della zona ha innescato anche in questo caso una caccia all’uomo per i campi. Mentre sul posto arrivava una pattuglia di polizia, una ventina di residenti stava provando (senza esito) ad inseguire i quattro ladri nel buio dei campi in direzione di Martorano.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c