Martedì 27 Settembre 2016 | 02:11

L'ANNIVERSARIO

Dieci anni senza Pirata: tutte le iniziative

Monumento, film, canzoni, Messama anche un gran galà al "Da Vinci"

Dieci anni senza Pirata: tutte le iniziative

CESENATICO. A dieci anni della tragica fine di Marco Pantani, la sua città, Cesenatico, diverrà il fulcro delle celebrazioni, con una due giorni dedicati al ciclista scomparso all’età di 34 anni.

Il 14 e il 15 febbraio la Fondazione Pantani, in collaborazione con il Comune di Cesenatico, Iceman Management e il Grand hotel Da Vinci, ha organizzato una serie di eventi per ricordare un campione mai dimenticato. Il 14 febbraio giorno in cui ricorre il decennale della tragica morte alle 15, 30 in piazza Marconi sul lungomare Carducci, verrà svelata la scultura a grandezza naturale e stavolta anche ufficialmente dedicata a Marco Pantani, sulle cui fattezze, nel 2005 la scultrice bolognese Emanuela Pierantozzi la realizzò con una fusione in bronzo. Nel pomeriggio sono previste visite guidate al museo “Spazio Pantani” ricavato in quello che fu il vecchio deposito bagagli della stazione ferroviaria. A seguire, al Palazzo del Turismo di viale Roma è prevista la proiezione, del film tv “Il Pirata - Marco Pantani”, girato sulla vita del ciclista nel 2006. Al termine ci saranno alcune testimonianze tra le quali quella dell’attore Rolando Ravello, che ha interpretato il ruolo del ciclista nel film. Alle 19 del 14 febbraio, alla Chiesa arcipretale San Giacomo Apostolo sul porto canale leonardesco verrà officiata la funzione religiosa di suffragio.

Le celebrazione per il decennale della scomparsa di Marco Pantani proseguiranno anche sabato 15, con tutta una serie di iniziative, tra le quali spicca alle 18,30 l’ appuntamento al Grand hotel Da Vinci con il galà per ricordare Marco, in compagnia di personaggi dello spettacolo e di tanti nomi dello sport. Per il ciclismo i corridori Ullrich, Moser, Tonkov, Berzin, Gimondi, Adorni, Garzelli, Bugno, Chiappucci, la squadra Mercatone. Sarà presente Vincenzo Nibali al quale mamma Tonina consegnerà la maglia gialla vinta da Pantani nel 1998 al Tour de France, nella speranza che il ciclista dell’Astana possa a luglio riportare l’Italia alla vittoria nella Grande boucle, a distanza di 16 anni dall’impresa del Pirata. Tra gli ospiti della serata anche calciatori (compresa una rappresentanza del Milan, squadra della quale Pantani era tifoso), piloti, attori e cantanti. Tra i quali Gaetano Curreri degli Stadio che eseguirà dal vivo "E mi alzo sui pedali". Nel corso della serata in programma due intermezzi teatrali tratti dallo spettacolo su Pantani ideato dal regista Martinelli e la lettura di alcune pagine del libro "In nome di Marco" (edito dalla Rizzoli), scritto a quattro mani dalla madre del corridore Tonina Pantani e da Francesco Ceniti, giornalista della Gazzetta dello Sport.

A sigillo delle celebrazione del decennale a ricordo del Pirata anche un’impresa sul pedale dell’ex ciclista professionista Omar Di Felice che la mattina del 15 febbraio partirà da Roma per raggiungere Cesenatico. L’arrivo del corridore è previsto davanti all’hotel da Vinci, nel tardo pomeriggio. La sua “lunga marcia” in sella è sulla distanza di 330 chilometri non stop (sarà "visibile" pedalata dopo pedalata su Twitter e Facebook), altri ciclisti potranno unirsi durante il percorso in una sorta di carosello della “memoria”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000