CESENATICO

Agenti feriti dal venditore abusivo

09/09/2015 - 15:39

Agenti feriti dal venditore abusivo

CESENATICO. Nella tarda mattinata di ieri due agenti della Polizia Municipale di Cesenatico, in servizio di contrasto all’abusivismo commerciale svolto in abiti civili, notavano presso la spiaggia di Villamarina, due uomini aggirarsi tra i bagnanti offrendo in vendita oggetti di bigiotteria ed ombrelli.

Trattandosi di attività soggetta a controllo amministrativo e comunque in genere vietata in arenile, gli agenti decidevano di intercettare ed identificare i due per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

Dopo essersi qualificati, gli agenti accompagnavano fuori dalla spiaggia i due venditori e si portavano presso la vettura di servizio posteggiata nelle vicinanze per procedere con i dovuti atti. I due venditori venivano identificati in B. B., cittadino del Bangladesh di 30 anni ed A. S. M., cittadino del Bangladesh di 43 anni.

Durante la compilazione dei verbali di contestazione di illecito amministrativo e sequestro della merce posta in vendita, il secondo, fino a quel momento apparentemente tranquillo, mutava il proprio atteggiamento, divenendo sempre più aggressivo in quanto pretendeva che parte della merce non gli venisse sequestrata, quindi cercando con violenza di riappropriarsene ed infine sbracciando e dimenandosi per impedire agli agenti di concludere il proprio operato cominciava una vera e propria colluttazione. A quel punto gli agenti per impedire un’escalation della situazione e per poter concludere i propri atti immobilizzavano a terra l’uomo e lo ammanettavano. Nell’operazione il violento dimenarsi dell’uomo provocava lesioni ai due agenti, che in conseguenza si recavano al pronto soccorso. All’esito ai due pubblici ufficiali sono state diagnosticate lesioni guaribili, rispettivamente, con 10 gg. di prognosi e con 3 gg di prognosi.

Il venditore abusivo violento, che non risulta avere precedenti ed essere residente in un comune dell'area vesuviana, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c