Sabato 01 Ottobre 2016 | 12:23

Più letti oggi

LA SCOPERTA

Riaffiora un interessante insediamento

Nel cantiere Orogel un abitato di epoca romana con elementi etruschi

Riaffiora un interessante insediamento

CESENA. Stanno emergendo nuove tracce del passato di Cesena dagli scavi per l’ampliamento degli stabilimenti Orogel in via Dismano. E adesso si è capito anche “cosa” sta riaffiorando dal passato. Si tratta di tracce di un antico abitato agricolo di epoca romana, ma con elementi risalenti alla civiltà umbro-etrusca del VII e VI secolo avanti Cristo.

Civiltà che spesso è riemersa dalle terre cesenati e che gli archeologi della Sopraintendenza dei beni archeologici dell’Emilia Romagna si aspettavano di trovare, come ha spiegato l’ispettrice Monica Miari. «Nello scavo nella zona di via Dismano stanno emergendo elementi di una fase della civiltà umbro-etrusca del VII e VI a.C. e di epoca romana con ogni probabilità appartenenti ad un insediamento, avendo messo in luce resti di fornaci, buche, forni, pozzi, canali e canaletti agricoli. Sono tutte impronte in negativo che saranno scavate, disegnate e poi si procederà a liberare le terre per l’ampliamento dello stabilimento Orogel». Lo scavo, che è seguito da Annalisa Pozzi della Sopraintendenza ed eseguito dalla società Fenix di Bologna, si estende su una vasta area e sui tempi gli studiosi non possono ancora essere precisi «Ma ci sarà un incremento del numero di persone che scaveranno nell’area» ha detto la Miari. Sul fatto che in quell’area si potessero trovare tracce di epoca romana ed anche umbro-etrusca gli archeologi se lo aspettavano. Anni addietro erano infatti emerse alcune tombe di epoca romana, durante l’allargamento della via Dismano e prima di procedere allo scavo attuale gli archeologi avevano scavato delle trincee esplorative che avevano confermato le loro ipotesi. La prossima settimana fra studiosi e committenza si terrà un incontro per fare il punto della situazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000