Lunedì 05 Dicembre 2016 | 11:28

SAN PIERO IN BAGNO

Fotografa di Obama presa per la gola

Professionista internazionale conquistata dallo chef Sampaoli

Fotografa di Obama presa per la gola

SAN PIERO IN BAGNO. Uno dei più “maturi” chef di San Piero, Bruno Sampaoli, conquista la famosa fotografa americana Anne Ryan, amica di Barack Obama, col permesso della moglie Carmen e del marito di lei. Proprio ieri Bruno ha compiuto 65 anni, con circa 45 anni di onorata carriera ai fornelli, e con la soddisfazione di veder spesso la propria cucina apprezzata da importanti ospiti italiani e stranieri.

Tra di loro occupa un posto di rilievo Anne Ryan, che insieme al marito e ad altri parenti, è voluta tornare recentemente a gustare i piatti di Sampaoli e dell’Osteria del Teatro, nel centro di San Piero, di fianco al teatro “Garibaldi”.

La fotografa americana, per 5 anni al seguito del presidente statunitense Barack Obama, aveva conosciuto San Piero ed il ristorante circa 5 anni fa, quando era arrivata per frequentare un corso di italiano al Palazzo Malvisi di Bagno di Romagna, nella scuola diretta da Cesare Portolani, che negli anni ha portato decine e decine di stranieri, anche importanti, a conoscere l’Alto Savio.

Bruno Sampaoli si può dire che sia nato con la cucina nel sangue, nato nella camera vicino alla cucina dei suoi nonni, in una famiglia che gestiva un ristorante dal 1880. Ha imparato l’arte della cucina dalla mamma Anna Maria, e in casa (cioè all’Osteria) la sfoglia col mattarello la fa lui. Nella sua cucina l’obiettivo è mantenere la piena tipicità delle pietanze rispettando la stagionalità e la provenienza locale dei prodotti. Si possono trovare il raviggiolo fatto in casa, tutta la pasta asciutta “tirata” al mattarello, zuppe tradizionali come quella coi porcini. Tra i secondi si può scegliere in un assortimento di piatti che comprende cinghiale in umido con le olive e la classica fiorentina; tra i dolci la tradizionale crema inglese.

Chef di fama mondiale, Bruno con la sua osteria è regolarmente segnalato in importanti guide gastronomiche, come “Il Golosario”. E soprattutto è stato definito da eccellenze della gastronomia come Gualtiero Marchesi e l’austriaco Eckart Wintzigman (insignito del premio Artusi 2002 come cuoco del secolo), come «un talento innato con forte passione e una curiosità di fondo che stimola sempre a creare nuove soluzioni».

Riservato e schivo, se ne rimane sempre in cucina, lasciando completamente alla moglie Maria Carmen l’accoglienza degli ospiti.

Una cucina ed un’accoglienza evidentemente molto gradita alla fotografa americana Anne Ryan, collaboratrice delle più importanti riviste americane, che ha coperto per 5 anni (dal 2004 al 2009) campagne elettorali e uscite del presidente Obama, oltre ad aver seguito i più importanti eventi sportivi degli Usa, come i “Superbowles” del football americano.

Nel suo ricco “portafoglio” di foto sono finiti anche la cucina ed i piatti di Bruno e dell’Osteria del Teatro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000