Giovedì 29 Settembre 2016 | 00:12

CESENATICO

Vandali in azione: notte di panico nel porto

Vandali in azione: notte di panico nel porto

CESENATICO. Notte di panico al porto canale di Cesenatico dove gruppi di vandali, ancora da identificare, hanno dato prova di idiozia seminando danni e sporcizia, e mettendo a serio repentaglio la sicurezza della navigazione. Alle 3 circa i militari della Guardia Costiera, giunti in porto, hanno notato due imbarcazioni disormeggiate ed alla deriva all’interno del canale all’altezza di Piazza Ciceruacchio, il motopesca Bafiet ed il motopesca Marosca. Le due imbarcazioni, grazie anche all’aiuto di diversi pescatori sono state recuperate e messe in sicurezza, prima ancora che la corrente del canale le portasse ad urtare con altre unità all’ormeggio. Più complicato è stato, invece, il recupero di una terza imbarcazione, il Motopesca Zigri, la quale, ormeggiata più a valle rispetto alle altre due unità, e presa di mira probabilmente per prima dai teppisti, è stata spinta dalla corrente fin fuori dal porto. Provvidenziale, al riguardo, si è rivelato l’intervento dell’Ufficio Circondariale Marittimo la cui sala operativa ha coordinato le operazioni di recupero: è stato immediatamente dirottato sul punto il Motopesca Bafiet, sul quale sono stati imbarcati due militari della Guardia Costiera per agevolare l’intervento di recupero. E grazie proprio alla disponibilità ed abilità del comandante del Bafiet, Alessandro Pompei, ed al coraggio ed abnegazione dei due marinai, il motopesca Zigri è stato in breve intercettato, a circa 500 metri al largo del porto canale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000