Sabato 10 Dicembre 2016 | 07:52

MEMORIA

Un giardino per le vittime della mafia

Un giardino per le vittime della mafia

CESENA. Un giardino per rendere omaggio alla memoria di quanti sono stati uccisi dalle mafie. In vista della Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, che si celebra il 21 marzo, la Giunta comunale ha accolto la proposta del Gruppo Legalità Cesenate (di cui fanno parte Libera Forlì-Cesena, Arci Cesena e Spi Cgil Cesena), ed ha approvato nei giorni scorsi la delibera che attribuisce la denominazione “Giardino Ventuno Marzo - Vittime innocenti di tutte le mafie” all’area verde collocata all’angolo tra via Mario Angeloni e via Piersanti Mattarella. Una collocazione significativa, dal momento che Piersanti Mattarella, figura di grande spessore istituzionale e fratello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato lui stesso vittima della mafia.

«Abbiamo aderito immediatamente alla proposta de Gruppo Legalità Cesenate - riferiscono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Servizi per le Persone Simona Benedetti - perché ne condividiamo in pieno lo spirito e appoggiamo il suo impegno per sensibilizzare le giovani generazioni sui temi della legalità e sui problemi connessi al ricordo delle vittime innocenti della mafia, attraverso percorsi formativi che coinvolgono gli Istituti di Scuola secondaria di Primo e Secondo grado di Cesena. E nello specifico, ci piace ricordare che la richiesta di intitolazione del giardino alle vittime delle mafie è scaturito nell’ambito di un progetto sulla legalità, che già da alcuni anni vede impegnato l’istituto professionale Macrelli - Versari e che, negli anni passati, aveva già portato dedicare altre due aree verdi, nella zona di Case Frini, alla memoria del giudice Antonino Caponetto e del piccolo Giuseppe di Matteo, il ragazzo barbaramente ucciso dalla mafia per il solo fatto di essere figlio di un collaboratore di giustizia».

L’intitolazione ufficiale del giardino “Giardino Ventuno Marzo - Vittime innocenti di tutte le mafie” avverrà nella mattinata del 17 marzo, alle ore 10.30, nell’ambito della manifestazione cittadina per ricordare le vittime della mafia e in difesa della legalità. Anzi, sarà proprio la cerimonia di intitolazione a segnarne l’avvio; subito dopo dal giardino partirà un corteo che sfilerà per le vie della città fino a piazza del Popolo. L’iniziativa cesenate precederà di qualche giorno la manifestazione nazionale del 21 marzo, che quest’anno si terrà a Bologna.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000