Lunedì 05 Dicembre 2016 | 21:40

Più letti oggi

CESENATICO

Trivelle per impermeabilizzare la darsena

Iniziati i lavori per bloccare l'acqua marinache sale da sotto la strada fino al mercato ittico

Trivelle per impermeabilizzare la darsena

CESENATICO. Sono iniziati i lavori di consolidamento nella darsena, nella zona dove sono ormeggiati i battelli da pesca, davanti al mercato ittico all’ingrosso. L’intervento è eseguito alla Trevi Spa. Si tratta di palificare, consolidare e rendere impermeabile le banchine e il piano stradale della vecchia darsena e fronteggiare i sifonamenti dell’acqua marina.

I lavori sono necessari per evitare che gli impianti e le strutture legate al comparto ittico finiscano periodicamente allagate, col crescere del livello del mare. Un guaio dovuto anche al fatto che sono posizionate in una zona ribassata di oltre un metro. La bonifica e il consolidamento del sottosuolo dovranno concludersi entro il 12 maggio.

La società Trevi, che si è aggiudicata la commessa dal Comune, ha il compito di installare una solida barriera, formata da resine e cemento. Va sprofondata entro l’acqua e il fondale e tra le sponde della darsena e il primo strato di argilla nel sottosuolo, fino ad una profondità di 7 metri, in modo da impedire che il mare possa affiorare, allagando il piano stradale e gli impianti ittici circostanti.

Sono in programma anche opere di sistemazione secondarie, per una spesa di 390 mila euro, finanziati in gran parte con fondi strutturali europei Fep per la pesca.

Le speciali “palificazioni” in fase di realizzazione servono per affrontare un problema decisamente particolare: in quell’area l’acqua marina, in condizioni di alte maree, tende a zampillare copiosamente da sotto il piano stradale, sommergendo la zona attorno al mercato all’ingrosso e ai magazzini ittici. La barriera dura, compatta ed impermeabile all’acqua raggiungerà nel sottosuolo lo strato d’argilla, così da evitare questo fenomeno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000