Domenica 04 Dicembre 2016 | 07:06

VELA: MINI TRANSAT

Zambelli è arrivato a Lanzarote

Il velista forlivese è dodicesimo nella categoria Proto. «A inizio regata ho fatto una scelta rivelatasi sbagliata»

Zambelli è arrivato a Lanzarote

Zambelli su Illumia 788

LANZAROTE. Dopo quasi otto giorni di navigazione, ieri mattina Michele Zambelli ha raggiunto Lanzarote. Alle 9.17 ha concluso in dodicesima posizione (Classe Proto) la prima tappa della Mini Transat, la regata transatlantica in solitario condotta su imbarcazioni Mini. Il velista forlivese, a bordo di Illumia 788, ha pagato la scelta di navigare troppo basso rispetto al resto della flotta nella fase di approccio al Golfo di Biscaglia. Così, a causa di venti più favorevoli per chi seguiva una rotta più settentrionale, il giovane navigatore ha dovuto cedere la prima posizione conquistata nella serata di domenica 20 e poco alla volta, prima di passare davanti a Capo Finisterre, ha perso altre posizioni fino a precipitare al quattordicesimo posto per poi recuperare due posti nelle ultime giornate.

«E’ caldo, c’è il sole, un bel vento e un mare bellissimo, è un sogno navigare in queste condizioni», ha spiegato durante l’avvicinamento al porto delle Canarie. «Abbiamo incontrato qualche ora difficile ma in confronto all’edizione del 2013 è stata tutto sommato una regata tranquilla. Ho navigato in sicurezza sotto spi per quasi tutta la regata, non ho avuto nessun problema tecnico alla barca. A inizio regata ho intrapreso una scelta radicale, rivelatasi sbagliata una volta arrivati a Cape Finisterre. Peccato mi rifarò nella seconda tappa»

Michele all’arrivo non nasconde un po’ di amarezza. «Sono venuto qui per vincere, non per restare dietro gli altri. Mi sono reso conto di non aver iniziato molto bene scegliendo una strategia diversa dal gruppo, ho dovuto rincorrere e nei giorni successivi sono riuscito a scalare qualche posizione. Abbiamo così tante emozioni diverse mentre navighiamo, quando mi sono reso conto che non potevo più vincere questa prima tappa, ho capito che mi potevo godere di più questo altro aspetto della regata, le piccole cose magiche che regala il mare»...

All’arrivo di Lanzarote, comunque, Michele è il primo degli italiani. Il secondo, Alberto Bona, è arrivato ieri al quattordicesimo posto tra i Proto. La vittoria in categoria Proto è andata al francese Davy Beaudart, arrivato 23 ore prima di Zambelli. Per le barche di Serie invece al francese Ian Lipinski arrivato ieri poco dopo le sei del mattino.

Adesso Zambelli ha più di un mese di tempo per riposare e mettere a punto la barca. Il 31 ottobre, infatti, prende il via la seconda e ultima tappa, quella più lunga che porta i velisti da Lanzarote a Pointe à Pitre (Isola di Guadalupe) dopo aver percorso quasi tremila miglia. L’arrivo dei primi scafi è previsto attorno alla metà del mese di novembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000