Media Gallery

Misano è pronta a riaccendersi per il Motomondiale

Da venerdì 7 a domenica 9 settembre il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini

E' stato presentato questa mattina al Misano World Circuit il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini edizione 2018. Il weekend dal 7 al 9 settembre sarà trasmesso in Italia da SKY Sport, anche in chiaro su TV8. Lo scorso anno la MotoGP ebbe un ascolto di 2.259.000 telespettatori. Numerosissimi i network radiotelevisivi collegati, sempre più ampia la platea stampa presente ad un evento che si stima raggiungerà anche quest’anno quasi un miliardo di persone nel mondo.

Alla conferenza di presentazione erano presenti: Stefano Bonaccini (Presidente Regione Emilia Romagna), Andrea Corsini (Assessore al Turismo Regione Emilia Romagna), Andrea Gnassi (Presidente Destinazione Romagna e Sindaco di Rimini), Augusto Michelotti (Segretario di Stato al Turismo della Repubblica di San Marino), Marco Podeschi (Segretario di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino), Stefano Giannini (Sindaco di Misano), Renata Tosi (Sindaco di Riccione), Gianni Giovanardi (Assessore Sport Bellaria Igea Marina), Mariano Gennari (Sindaco di Cattolica), Luca Colaiacovo (Presidente Santa Monica SpA), Andrea Albani (Managing Director Misano World Circuit), Andrea Cicchetti (Coordinatore MotoGP), Andrea Maticevic (Communication Manager Octo), Mattheuw Vagnini (Direttore Commerciale Colorificio Sammarinese), il pilota Ducati Michele Pirro, l’ex campione del mondo Kevin Schwantz oltre al designer Aldo Drudi.

Anche quest’anno il GP di San Marino e della Riviera di Rimini vedrà protagonisti tanti piloti della Riders’ Land. Ben 14 i rappresentanti: Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Franco Morbidelli in MotoGP; Mattia Pasini, Luca Marini, Filippo Fuligni, Lorenzo Baldassarri e Stefano Manzi in Moto2; Nicolò Bulega, Andrea Migno, Enea Bastianini, Niccolò Antonelli e Marco Bezzecchi in Moto3, dove si aggiunge la wild card di Kevin Zannoni.

Nel 2017, il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini è stato quello con il maggior numero di accrediti stampa, ben 595 da 36 Paesi.

Nella stagione 2017 ci furono 8.934 i media accreditati nel corso del campionato, in rappresentanza di 65 Paesi. Mediamente i giornalisti presenti ai gran premi provenivano da 36 Paesi, in rappresentanza di 496 media fra tv, radio, carta stampata e online. 3.594 i professionisti del settore televisivo, 2.006 i giornalisti televisivi e 1.588 gli addetti alla produzione in rappresentanza di 49 emittenti da 31 Paesi. Per quanto riguarda i media online, furono 491 fra giornalisti e fotografi in rappresentanza di 166 siti internet da 25 Paesi. Per la carta stampata, 4.520 giornalisti e fotografi da 60 Paesi. Infine, per le stazioni radio 329 giornalisti in rappresentanza di 96 testate radiofoniche da 15 Paesi.

Dal 2007 la MotoGP arriva ad inizio settembre col suo contributo di spettacolo, emozione e coinvolgimento, rappresentando anche un rilevante contributo di natura economica per la filiera dell’industria turistica. Da venerdì 7 a domenica 9 settembre è in programma a Misano World Circuit il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini, introdotto già in questi giorni dal programma di The Riders’ Land Experience, gli eventi che sul territorio accompagneranno e moltiplicheranno il coinvolgimento intorno al grande evento sportivo. Lo scorso anno furono 158.263 gli spettatori del weekend sportivo, ai quali si aggiunsero gli 11.200 del giovedì, giornata che rappresenta sempre più un’occasione rilevante di partecipazione alle attività in programma nel paddock.

Il Gran Premio è l’espressione della convinta e virtuosa collaborazione fra Regione Emilia-Romagna, Destinazione Romagna, la Repubblica di San Marino, Misano World Circuit e la Provincia di Rimini coi cinque comuni della Riviera di Rimini (Bellaria Igea Marina, Cattolica, Misano, Riccione e Rimini).Oltre al dato degli spettatori (in caso di conferma dei numeri 2017, il Gran Premio si posizionerebbe nel 2018 fra quelli di Assen e Barcellona) e dell’effetto mediatico con giornalisti e fotografi da tutto il mondo, c’è quindi tutta la concretezza dell’indotto economico prodotto, compreso il coinvolgimento di un’ottantina di aziende del territorio fornitrici di prodotti e servizi e di duemila persone impiegate nella settimana con diverse funzioni.

 

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c