Media Gallery

Il Cesena condivide un codice etico con tutti i suoi tifosi

La società ha pubblicato sul suo sito le regole di comportamento per lo stadio e non solo

Il Cesena prova a fare... cultura sportiva e ha pubblicato sul suo sito un dettagliato codice etico da condividere con i suoi sostenitori 

L'A.C. Cesena ed i suoi tifosi aderenti al programma “Carta Fidelizzazione” e titolari di un titolo di accesso all’impianto sportivo, sono contrari ad ogni forma di discriminazione sociale, di razzismo, di xenofobia e di violenza.

Il Cesena Calcio attraverso i suoi tifosi è promotrice di un tifo leale e responsabile.

Tutti i tifosi del Cesena Calcio si riconoscono pienamente in quanto espresso nel presente Codice e conseguentemente dovranno agire in conformità con i principi dello stesso.

 

Impegno sociale

L'A.C. Cesena è consapevole dell’importanza sociale dello sport e in particolare del calcio. La Società fa propri i valori che l’attività sportiva rappresenta (parità di opportunità, fair play, aggregazione e socializzazione) anche al fine di incoraggiare e promuovere iniziative di solidarietà, formazione e integrazione sociale volte a esaltare la funzione educativa dello sport. In considerazione dei predetti valori ed in particolare della funzione di integrazione sociale che l’attività sportiva rappresenta, la Società incoraggia i tifosi a promuovere iniziative volte ad avvicinare i giovani e i non più giovani allo spettacolo sportivo con l’obiettivo di coinvolgerli in un momento ludico godibile e spettacolare.

 

Comportamento del sostenitore

Il sostenitore della società:

CONOSCE E RISPETTA IL REGOLAMENTO D’USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DOVE SI RECA, COMPRESI QUELLI DI ALTRE CITTÀ, CONSAPEVOLE CHE LE NORME IN ESSO CONTENUTO SONO STATE INSERITE PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA DELL’EVENTO SPORTIVO;
SOSTIENE LA PROPRIA SQUADRA CON CALORE E DETERMINAZIONE, RIFUGGENDO DA QUALSIASI MANIFESTAZIONE POLITICA O RAZZISTA;
RISPETTA IL RISULTATO SPORTIVO CONSEGUITO DALLA PROPRIA SQUADRA SUL CAMPO. È CONSAPEVOLE CHE L’AVVERSARIO PERSEGUE LO STESSO OBIETTIVO DELLA CONQUISTA DELLA VITTORIA E, QUINDI, CONDIVIDE CON LUI LE GIOIE PER I SUCCESSI E LE SOFFERENZE PER LE SCONFITTE CON SENSO CIVICO, PASSIONE SPORTIVA, E RISPETTO DELL’ANTAGONISTA. RIPUDIA LA VIOLENZA IN OGNI SUA ESPRESSIONE E NON TOLLERA L’UTILIZZO DELLA FORZA PER L’ESTERNAZIONE DELLE PROPRIE IDEE.
RISPETTA LA FIGURA DELLO STEWARD PRESENTE NEGLI IMPIANTI SPORTIVI, CONSAPEVOLE DEL SUO PREZIOSO CONTRIBUTO ALLA SICUREZZA PROPRIA E DEGLI ALTRI SPETTATORI;
IN OCCASIONE DI OGNI INCONTRO SI IMPEGNA A RISPETTARE IL REGOLAMENTO D’USO DELL’IMPIANTO SPORTIVO ANCHE SEGUENDO LE INDICAZIONI E LE RICHIESTE DEL PERSONALE STEWARD DURANTE LE FASI DI INGRESSO E DEFLUSSO DELLA MANIFESTAZIONE. DURANTE LA GARA OCCUPA IL PROPRIO POSTO ASSEGNATO SUL BIGLIETTO/ABBONAMENTO. SI CONFRONTA CON I SOSTENITORI DELLE SQUADRE AVVERSARIE SENZA ALCUNA VOLONTÀ DI SOPRAFFAZIONE. PARTECIPA ALL’EVENTO SPORTIVO CON INTENSITÀ E COINVOLGIMENTO EMOTIVO CHE ESTERNA ATTRAVERSO CORI E COREOGRAFIE CHE POSSANO FORNIRE VALORE AGGIUNTO ALL’IMPEGNO DEI PROPRI GIOCATORI ED ALLA MANIFESTAZIONE;
DURANTE LA PERMANENZA NELL’IMPIANTO SPORTIVO E QUANDO SI RECA IN TRASFERTA SI COMPORTA IN MODO COERENTE AL PROPRIO RUOLO DI AMBASCIATORE DEI COLORI BIANCONERI. DEVE DARE SOSTEGNO ED INCITAMENTO AI GIOCATORI DELLA PROPRIA SQUADRA E NON SI LASCIA COINVOLGERE DALLE EVENTUALI PROVOCAZIONI CHE POSSONO PROVENIRE DA TEPPISTI E DELINQUENTI, CONSAPEVOLE CHE IL PROPRIO COMPORTAMENTO SI RIPERCUOTERÀ SU SÉ STESSO, SUGLI ALTRI SOSTENITORI, SULLA PROPRIA SQUADRA E, NON ULTIMO, SULLA PROPRIA CITTÀ. È CONSAPEVOLE CHE LO STADIO E/O L’IMPIANTO SPORTIVO DOVE EVENTUALMENTE SI RECA PER ASSISTERE ALLE PARTITE E/O AGLI ALLENAMENTI È UN BENE PUBBLICO E/O PRIVATO E COME TALE LO RISPETTA E LO UTILIZZA CON ATTENZIONE ED EDUCAZIONE;
IN OCCASIONE DELLE TRASFERTE DELLA PROPRIA SQUADRA SI RELAZIONA CON L’UFFICIO SLO (SUPPORTER LIAISON OFFICERS) DELLA SOCIETÀ, DEPUTATO AD ISTRUIRLO ED ASSISTERLO PER RISOLVERE EVENTUALI PROBLEMI CHE DOVESSERO VERIFICARSI ALL’ATTO DELL’INGRESSO, DELLO SVOLGIMENTO DELL’INCONTRO E DEL DEFLUSSO DALL’IMPIANTO;
PUÒ MANIFESTARE IL PROPRIO DISAPPUNTO PER I RISULTATI SPORTIVI NEGATIVI DELLA SQUADRA IN MODO CIVILE E COSTRUTTIVO, ANCHE ATTRAVERSO COREOGRAFIE E/O INIZIATIVE CHE SIANO PROPOSITIVE, COSTRUTTIVE E DI INCITAZIONE ALLA INVERSIONE DI TENDENZA NEGATIVA DELLA SQUADRA;
CONTRIBUISCE A MIGLIORARE L’IMMAGINE DELLA SOCIETÀ E DELLA TIFOSERIA BIANCONERA, ANCHE ATTRAVERSO L’UTILIZZO DEI SOCIAL MEDIA CHE SI OCCUPANO DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DELLA SOCIETÀ, MEDIANTE PLAUSI E/O CRITICHE, MA SENZA NASCONDERSI DIETRO IDENTITÀ DI COMODO O FITTIZIE, E REALIZZANDO CONTRADDITTORI LEALI E RISPETTOSI DEI RUOLI.
 

Sanzioni a carico del tifoso

Qualora nel corso della stagione sportiva oggetto di abbonamento sopravvenissero motivi ostativi che comportino la revoca dell’abbonamento e l’esclusione dal Programma “Carta Fidelizzazione”, ovvero il Titolare dell’abbonamento fosse sottoposto a provvedimento amministrativo o giudiziario che determini il divieto di accesso agli stadi (Legge 401/89 e successive modificazioni) o si rendesse responsabile di violazioni del “Regolamento d’uso dello Stadio”, o violasse il presente Codice Etico, l’abbonamento potrà essere sospeso o annullato o l’accesso allo stadio disabilitato, senza che il Titolare abbia diritto a ricevere risarcimenti o indennizzi per il mancato utilizzo dell’abbonamento. La stessa disciplina viene applicata al tifoso che acquista un titolo di accesso.

In caso di inadempimento da parte del sostenitore si procederà nel seguente modo:

 

Accertamento dell’inadempimento

La Società, al fine di accertare la condotta inadempiente ed individuarne l’autore, potrà avvalersi di ogni elemento utile che rappresenti in maniera certa, trasparente ed oggettiva l’accadimento dei fatti. Elementi sicuramente idonei a salvaguardare i principi sopra esposti saranno:

LE TELECAMERE DI SORVEGLIANZA,
LA PERCEZIONE DIRETTA DEL PERSONALE STEWARD IN SERVIZIO, DEL DELEGATO PER LA SICUREZZA E/O DEL SUO VICE, CHE DOVRANNO REDIGERE APPOSITO VERBALE DI SEGNALAZIONE;
LE INFORMATIVE DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA/DIGOS;
OGNI ALTRO ELEMENTO OGGETTIVO.
 

Conseguenze a carico del tifoso per i casi di inadempimento al Codice Etico

ESCLUSIONE DALL’EVENTO. È UN RIMEDIO ESPERIBILE DAL PERSONALE STEWARD, DAL DELEGATO ALLA SICUREZZA E/O DAL SUO VICE E DAI COMPONENTI DELL’UFFICIO SLO.
RICHIAMO SCRITTO. NEI CASI DI INADEMPIMENTI LIEVI E SCUSABILI AL SOSTENITORE È RIVOLTO UN RICHIAMO SCRITTO; IL TERZO RICHIAMO SCRITTO NELLA MEDESIMA STAGIONE SPORTIVA COMPORTERÀ L’ESCLUSIONE DA 1 (UNA) PARTITA.
SOSPENSIONE DELL’ACCESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO PER N. 3 (TRE) / N. 6 (SEI) PARTITE.
Qualora la sospensione non esaurisca i suoi effetti nel campionato in corso, sarà applicata per il residuo al campionato successivo anche in partite di competizioni sportive diverse dal campionato calcistico di Lega e coppe nazionali.

SOSPENSIONE DELL’ACCESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO PER N. 1 (UNO) CAMPIONATO.
La sospensione va intesa per tutte le partite giocate nella stagione sportiva in cui viene disposta. Qualora nel campionato in cui è stata applicata residuino meno di 6 (sei) partite, la società si riterrà libera di sospendere l’accesso all’impianto sportivo per ulteriori 6 (sei) gare nelcampionato successivo, anche in competizioni calcistiche diverse dal campionato di Lega.

SOSPENSIONE DELL’ACCESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO PER N.RO 3 (TRE) CAMPIONATI.
La sospensione si intende disposta anche per gare diverse dal campionato calcistico di Lega.

REVOCA. LA REVOCA NON PUÒ AVERE DURATA INFERIORE A 3 (TRE) E SUPERIORI A 8 (OTTO) ANNI E PUÒ ESSERE ANNULLATA O MODIFICATA QUALORA, ANCHE PER EFFETTO DI PROVVEDIMENTI EMESSI DA AUTORITÀ GIUDIZIARIA, SIANO VENUTE MENO O SIANO MUTATE LE CONDIZIONI CHE NE HANNO GIUSTIFICATO L’APPLICAZIONE. LA REVOCA INVESTE L’ANNO SOLARE E NON LE STAGIONI SPORTIVE. L’INIBIZIONE ALLA PARTECIPAZIONE SI INTENDE ANCHE PER GARE DIVERSE DA CAMPIONATO CALCISTICO DI LEGA.
 

Irrogazione sanzione

Il richiamo, la sospensione e /o la revoca verranno disposte dallo SLO della società sportiva entro giorni 30 (trenta) dalla conoscenza del fatto e dall’individuazione dell’autore e comunicate per iscritto al trasgressore a mezzo posta raccomandata A.R. all’indirizzo di residenza fornito in sede di registrazione ed emissione del titolo di accesso, se previsto, o in sede di identificazione degli Organi competenti.

Nell’atto dell’erogazione della sanzione sarà onere della societàindicare la possibilità di fare revisione e/o imporre impugnazione indicandone i modi e le tempistiche. Il richiamo e la decisione di sospensionee/o revoca dovranno contenere, a pena di inammissibilità, l’enunciazione in forma chiara  e precisa, del fatto, nonché l’indicazione sommaria dei mezzi di prova;

il richiamo avrà effetto immediato mentre la decisione di sospensione e/o revoca avranno effetto a decorrere dalla prima manifestazione successiva alla notifica all’interessato. L’utente sanzionato con l’esclusione dall’evento, sospensione e/o revoca dell’accesso all’impianto sportivo, non avrà diritto al rimborso del prezzo e/o abbonamento, inoltre perderà le agevolazioni commerciali legate al progetto Fidelity AC Cesena.

ACCESSO AGLI ATTI. IL TRASGRESSORE ENTRO 7 (SETTE) GIORNI DALLA NOTIFICAZIONE DELLA DECISIONE POTRÀ FARE RICHIESTA DI VISIONARE GLI ATTI E RICEVERNE COPIA A PROPRIE SPESE. LA RICHIESTA DI ACCESSO POTRÀ INOLTRARSI TRAMITE RACCOMANDATA A/R O PEC ALLA SEDE DELLA SOCIETÀ OVVERO ALL’INDIRIZZO MAIL PEC ACCESENA@ACTALISCERTYMAIL.IT
 

IMPUGNAZIONE DELLE SANZIONI. IN CASO DI RICHIAMO E DI SOSPENSIONE DALL’ACCESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO PER 3-6 PARTITE, IL TRASGRESSORE PUÒ CHIEDERE LA REVISIONE DELLA SANZIONE PRESENTANDO MEMORIA SCRITTA E/O RICHIESTA DI AUDIZIONE DA INOLTRARSI TRAMITE RACCOMANDATA A/R O PEC ALL’INDIRIZZO DELLA SOCIETÀ ENTRO 15 (QUINDICI) GIORNI DALLA NOTIFICAZIONE. NELLA RICHIESTA DI REVISIONE IL TIFOSO DOVRÀ ADDURRE LE RAGIONI DETTAGLIATE DELLA CONDOTTA IN CONTESTAZIONE ED EVIDENZIARE GLI EVENTUALI ERRORI DI VALUTAZIONE DELLA SOCIETÀ.
La decisione sul punto da parte della Società, che dovrà intervenire entro 30 (trenta) giorni dal pervenimento della richiesta di revisione, è inoppugnabile.

L’audizione si svolgerà presso la sede della Società alla presenza necessaria del Delegato alla Sicurezza e dello SLO e ne verrà redatto processo verbale in forma riassuntiva.

Il trasgressore avrà diritto di farsi assistere da persona di sua fiducia.

Il procedimento di revisione sospende temporaneamente gli effetti della sanzione comminata.

 

Impegno della Società

La Società si impegna a:

PROMUOVERE ATTI E PROGETTI PER CREARE UN RAPPORTO COSTRUTTIVO CON I PROPRI SOSTENITORI ATTRAVERSO OGNI INIZIATIVA, ANCHE SUGGERITE DA QUESTI ULTIMI, CHE POSSANO CONTRIBUIRE AL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLO SPETTACOLO SPORTIVO E ALLA DIVULGAZIONE DEI SANI PRINCIPI DI COMPETITIVITÀ E FESTOSITÀ DELL’EVENTO;
CREARE E SOSTENERE, ANCHE ATTRAVERSO I SOCIAL MEDIA, UN CANALE INFORMATIVO DEDICATO AI PROPRI TIFOSI, PER SUPPORTARLI NELLE INIZIATIVE CHE, NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE IN VIGORE, VOGLIANO METTERE IN RISALTO I PROPRI COLORI;
ASSICURARE LA PRESENZA DI PROPRI RAPPRESENTANTI A SUPPORTO DI COLORO CHE SI RECANO IN TRASFERTA PER LA SOLUZIONE DI EVENTUALI PROBLEMI DOVESSERO VERIFICARSI, SEMPRE COMPATIBILMENTE CON LE NORME IN VIGORE.
 

Conclusioni

Per quanto non previsto nel presente Codice Etico e di Comportamento del Tifoso si rimanda alla normativa vigente e al Codice Etico di A. C. Cesena Calcio che trovate pubblicato sul sito della Società

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402