Media Gallery

Festa de' Borg: s'inceppano i fuochi di Scarpato. Tutte le foto

Lo spettacolo pirotecnico interrotto per mezzora per un guasto alla centralina

RIMINI. Quel che non è riuscito a Giove pluvio è riuscito invece alla centralina di Scarpato... Scampato il maltempo, la Festa de' Borg si è inceppata sul più bello, a metà dello spettacolo dei fuochi d'artificio. Il momento più atteso della festa biennale di San Giuliano aveva preso il via da una decina di minuti (lo show pirotecnico era partito puntuale verso le 23,30), quando, a metà di una canzone dei Queen (Don't stop me now) che stava accompagnando i botti, il cielo ha smesso di illuminarsi. Il brano è finito senza fuochi d'artificio, poi, dopo una decina di minuti di attesa, lo speaker della Società De' Borg, che organizza la festa - in questa edizione ancora più bella che in passato - ha annunciato imbarazzato che si sarebbe dovuto attendere qualche minuto ancora perché, causa umidità dovuta alla pioggia, il fumo non riusciva a diradarsi. Tempo un'altra decina di minuti e la versione è cambiata: è andata in tilt la centralina del fornitore dei fuochi d'artificio, la ditta Scarpato. A quel punto, per intrattenere il pubblico, la Società De' Borg ha proposto un bis di spettacolo delle fontane danzanti (peraltro estremamente suggestivo) in attesa della sostituzione della centralina che è avvenuta verso mezzanotte e un quarto, quando i fuochi sono potuti ripartire.  Peccato che nel frattempo tantissime persone delle migliaia che affollavano il bellissimo invaso del ponte di Tiberio avessero già preso la via di casa. 

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c